Controllo del territorio, 5 arresti dei carabinieri

carabinieriI Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio conseguendo i seguenti risultati:

– in Vieste, veniva tratto in arresto per detenzione abusiva di armi, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione Di Rodi Sante, classe ‘89. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vico del Gargano, fermavano per un controllo, in via Saragat, un fuoristrada Suzuki Santana guidato dal Di Rodi. I Carabinieri procedevano ad una perquisizione che premetteva di rinvenire nel vano portaoggetti uno scanner radio in grado intercettare ed ascoltare le conversazioni radio delle Forze di Polizia ed un coltello a serramanico di genere proibito, della lunghezza di 20 centimetri, di cui 9 di lama. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di sequestrare anche un involucro in cellophane, contenente 6 grammi di cocaina, occultato all’interno di in un mobile della cucina. Inoltre, all’interno di un armadio veniva trovato un fucile calibro 12, marca Breda, risultato provento di furto, recante solo la matricola della bascula, poiché la matricola della canna era abrasa e 595 cartucce dello stesso calibro. L’arrestato è stato associato al Carcere di Foggia.

– in località Foce Varano di Ischitella, venivano tratti in arresto M. V., classe ’67 e D. F. R., classe ’74, per furto aggravato in concorso. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile intervenivano presso un’abitazione dove erano state appena asportate delle reti ed accessori per la pesca. I Carabinieri, tempestivamente intervenuti, rintracciavano e bloccavano i due soggetti, mentre cercavano di dileguarsi nelle vie limitrofe con la refurtiva, recuperata e restituita al proprietario. Gli arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari.

– in Rodi Garganico, i Carabinieri della locale Stazione traevano in arresto S. F., classe ’79, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di mesi 8 di reclusione per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso in Rodi Garganico nell’anno 2011. L’arrestato è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

– in Vieste, i Carabinieri della locale Tenenza traevano in arresto D. D. S., classe ’65, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di anni 1, mesi 7 e giorni 28 di reclusione per il reato di furto, commesso in Verona nell’anno 2007. L’arrestato è stato associato al Carcere di Foggia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici