#alluvioneGargano: presentato accordo per finanziamento PMI

alluvione-peschiciUn finanziamento frutto dell’unità di intenti tra mondo del credito e associazioni di categoria, per far fronte ai danni dell’alluvione che ha investito il Gargano lo scorso settembre. E’ quanto hanno messo in campo Confcommercio Foggia, Confidi Confcommercio Puglia e Banca Apulia in virtù di un accordo presentato stamane presso la Sala Consiliare del Comune di Peschici, alla presenza del sindaco Francesco Tavaglione.

L’accordo, grazie alla disponibilità di Banca Apulia e alle garanzie del Confidi regionale di Confcommercio, assicura finanziamenti con tempi di delibera particolarmente brevi, con costi di istruttoria limitati e con un periodo di preammortamento che permetterà di pagare la prima rata all’inizio della prossima stagione estiva. I finanziamenti, che dovranno evidentemente essere destinati al ripristino dei danni dell’alluvione, potranno avere un importo massimo di 150mila euro ed una durata compresa tra i 19 ed i 60 mesi. Le domande dovranno essere presentate accompagnate dalla documentazione attestante il danno subito.

4 commenti

  1. Mario D

    Gli imprenditori già indebitati da anni devono fare ancora debiti per risollevarsi! Invece di fare accordi che NON SERVONO A NIENTE, i sindaci del gargano con il nuovo presidente della provincia che loro hanno eletto si facessero sentire a Roma dal signor Renzino per avere i soldi per la ricostruzione. E non si tratta di chiedere un aiuto solidale ma di un sacrosanto DIRITTO.

  2. Max Conte

    ma vi rendete conto che questa è l’ennesima presa per i fondelli di natura politico-elettoralistica da sciacalli che vivono e prospserano di queste sciagure in vista delle elezioni regionali del 2015. E poi, 150.000,00 euro di tetto massimo a chi ha subito danni per 100 volte superiori. Che se ne fa chi è rimasto con le ossa rotte ? Va a fare un altro mutuo a tassi e condizioni usurarie con garanzie ipotecarie oppure va a piedi scalzi alla madonna che forse – ma non è vero – il miracolopotrebbe farlo ? E poi ancora, chi giudicherà il “merito bancario” per accedere al mutuo ? Bancapulia che non fa nepppure più mutui casa neppure a chi è titolare di due stipendi fissi ? Parafrasando un certo gesù di nazareth: “chi è senza peccato scagli la prima pietra” ovvero quale imprenditore turistico oggi gode di un tale credito bancario per accedere alle condizioni poste da Bancapulia e dal sistema bancario con la tristemente famosa Basilea 3 e 4. Non conosco un imprenditore che non abbia problemi seri con il sistema bancario ed equitalia. Si candidano tutti questi personaggi ? e dove ? fatemelo sapere che il mio voto sarà loro assicurato a suon di pernacchie ? UN CONSIGLIO: inistete pure a pubblicare queste notizie in maniera dovrei dire asettica ma in realtà l’asetticità è ACRITICITA’, anzi AMORALITA’ . Dite, spiegate alle gente le cose come stanno perchè i poveracci si illudono di prendere i soldi ma vostro tramite continuate a trasmettere i messaggi elettoralistici dei soliti soggetti politici interessati a consolidare carriere andando nel culo a chi non capisce.

  3. Marco Sciarra

    Uno degli aspetti positivi (forse uno dei pochi) dei social network credo sia proprio quello di consentire a chiunque di commentare e dire la sua opinione in merito alle varie notizie che vengono pubblicate, esattamente come stai facendo tu, lasciando a ciascuno di potersi fare una propria idea. Il rovescio della medaglia è che molto spesso finiamo per assuefarci alla logica dei “mi piace” senza riuscire a dare seguito al dibattito. La mia speranza e che non si tratti dei soliti spot elettorali ma che con queste iniziative si possa contribuire quanto meno a dare una boccata d’ossigeno all’imprenditoria locale.

  4. Max Conte

    troppo restrittiva la visione del social network ma in linea con gli IGNAVI di dantesca memoria. Bene gli è andata perchè quelli sono andati a finire nel primo girone dell’Inferno per non essersi mai impicciati di niente. Ma sempre INFERNO è. Meglio ancora è andata ad un certo PONZIO PILATO che ha mandato a morte cristo senza – secondo lui – sporcarsi le MANI…………

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici