#alluvioneGargano, Fitto (FI): «servono fatti, non spot»

protezione-civile-alluvione-rodiA circa 40 giorni dall’alluvione che ha duramente colpito il Gargano, «neanche un euro è stato stanziato, ma soprattutto (e questo è letteralmente sconcertante, trattandosi di un adempimento procedurale minimo) non è stato nemmeno dichiarato lo stato di emergenza dal Consiglio dei Ministri, nonostante la Regione abbia proceduto in tal senso». Così Raffaele Fitto, europarlamentare di Forza Italia, sul suo blog raffaelefitto.it. «Nei primi sei giorni di settembre- sottolinea Fitto – piogge eccezionali hanno interessato il territorio della provincia di Foggia mettendo in ginocchio l’economia, la stabilità e l’integrità socio-produttiva di questa parte della Puglia, dando vita anche ad una vera catastrofe per il sistema agricolo locale.

Il presidente del Consiglio Renzi, dopo pochi giorni incontrò sul posto istituzioni e cittadini promettendo fondi per il disastro e per la ricostruzione. Ad oggi, circa 40 giorni dopo, neanche un euro è stato stanziato, ma soprattutto (e questo è letteralmente sconcertante, trattandosi di un adempimento procedurale minimo) non è stato nemmeno dichiarato lo stato di emergenza dal Consiglio dei Ministri, nonostante la Regione abbia proceduto in tal senso». «Inutile – rileva l’europarlamentare di Fi – cercare scuse e alibi: Renzi interpelli se stesso. E agisca, se è in grado. E spero che per la Liguria il Governo non si comporti nello stesso modo. Le popolazioni colpite da simili catastrofi non meritano di essere trattate così: servono fatti, non spot».

3 commenti

  1. Mario D

    L’avete applaudito, osannato? Adesso invitatelo di nuovo e, mi raccomando, uova marce in faccia. Almeno, non rivotate questa gentaglia che offende i sacrifici di una vita di imprenditori e famiglie.

  2. Maria Grazia D

    Vengono a prendersi solo i voti …

  3. Maria Grazia D

    La Gentile , Emiliano … , dove sono ?!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici