Titoli falsi, denunciati altri 19 docenti

scuolaAltri 19 docenti della provincia di Foggia sono stati denunciati dalla Guardia di finanza nell’ambito dell’operazione «Zero in condotta» che ha scoperto che diversi insegnanti avrebbero utilizzato false autocertificazioni per scalare le graduatorie per l’assegnazione di incarichi di supplenza. Nel corso dei riscontri, una pattuglia ha trovato uno di questi docenti presso un istituto scolastico della provincia mentre – diversamente da altri colleghi indagati – continuava a svolgere l’attività didattica. L’insegnante è stato arrestato per truffa: ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Salgono, così, a 40 il numero degli insegnanti, in particolare di quelli cosiddetti di «sostegno» originari del foggiano, complessivamente denunciati dagli investigatori per aver utilizzato autocertificazioni e di titoli di studio e specializzazione falsi. L’obiettivo illecito perseguito dagli indagati era quello di scavalcare gli aventi diritto nelle graduatorie per l’assegnazione di incarichi di supplenza per poi maturare indebiti punteggi allo scopo di ottenere, in maniera fraudolenta, l’assunzione in ruolo presso gli istituti scolastici. Una prima parte dell’operazione fu messa a segno il 13 marzo quando le fiamme gialle denunciarono 22 falsi insegnanti di sostegno.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici