Prese a martellate la moglie, giudizio immediato per il 61enne rodiano

indagini-tribunaleSarà processato il 12 gennaio l’uomo che aveva aggredito la ex moglie in Tribunale. L’accusa, per il 61enne G. M. originario di Rodi Garganico e residente a Podenzano, è di tentato omicidio premeditato. A disporre il giudizio immediato (si fa entro 180 giorni, quando il pm ritiene di avere le prove conclamate e si salta la fase del rinvio a giudizio) è stato il sostituto procuratore Antonio Colonna. L’uomo è difeso dall’avvocato Guido Gulieri.

La mattina del 27 maggio, il 61enne ha aggredito a colpi di martello (che aveva nascosto in una borsa) la moglie dalla quale si stava separando. I due erano in tribunale, nella sezione civile al primo piano del palazzo di via del Consiglio, proprio per l’udienza di separazione consensuale. La donna, una magrebina di 33 anni, era stata ricoverata in ospedale a Piacenza dopo l’intervento e le prime cure prestate dal 118: ha riportato un trauma cranico, ma non è mai stata in pericolo di vita.

Gianfranco Salvatori

2 commenti

  1. Giannangelo Pecorelli

    siamo nel 2014 succedono ancora questi ignobili fattacci

  2. Fiammetta Arienti

    sti uomini se le cercano giovane e straniere e poi pensano che debbano restare con loro ormai vecchietti. sei comunque un uomo di merda

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici