Alluvione Gargano, il Codacons denuncia gli enti locali

pioggia-capitanataIl Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Foggia in merito alla tragedia del Gargano, dove un alluvione ha procurato la morte di due persone, pesanti disagi agli abitanti e immensi danni al territorio. “Quello che è avvenuto – denuncia – non si può attribuire solo al maltempo, ma le responsabilità sono da ricercare nell’intervento dell’uomo e nell’assenza di controlli e interventi da parte delle autorità competenti e delle istituzioni”.

Si legge nell’esposto: “Le opere umane hanno creato crescenti ostacoli che le acque, quando non trovano più le loro strade naturali di scorrimento, non esitano a occupare e spazzare via in maniera violenta. I campi coltivati si sono estesi in zone che una volta erano coperte da boschi e attraversate da canali. L’eventualità che campeggi, residence e hotel potessero dare una mano al dissesto idrogeologico è sotto gli occhi di tutti. Dietro emergenze come quella di questi giorni c’è sempre un mix di fattori predisponenti: il disboscamento, l’assenza di manutenzione dei corsi d’acqua, la mancanza di risorse, e le non chiare competenze. Troppo spesso non si dice che la causa di morte non è certo il maltempo stesso, ma l’incuria e l’irresponsabilità degli uomini”.

Il Codacons ha dunque chiesto alla Procura della Repubblica di Foggia di aprire una indagine finalizzata ad accertare eventuali responsabilità degli enti locali e delle istituzioni in merito alla tragedia del Gargano, sul fronte dei controlli, della vigilanza e degli interventi disposti a tutela del territorio.

4 commenti

  1. Ivana Io

    Più prevenzione meno ladri legalizzati…

  2. wim van der kraan

    Auguri! The citizens are starting to prosecute themselves for the enormous neglect of the public environment…

  3. Lina Spinelli

    Ciao Ivana non ti conosco personalmente ma.condivido ogni tuo commento speriamo che le critiche non siano vento e tutto si risolva con una tavola rotonda dove doscutono problemi e non soluzioni cosi rovinano Rodi e non solo ma tutta la bellaPuglia

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici