Trivelle Adriatico, Vendola: «Sin dall’inizio siamo in prima linea»

trivellazioni-offshore-petrolio“La Puglia è sempre stata sin dall’inizio in prima linea nella battaglia contro le trivelle in Adriatico e continueremo ad esserlo. Siamo pronti a mettere in campo qualunque azione, politica e legale, a tutela della bellezza del nostro Mare Adriatico”. Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha risposto da Bruxelles all’appello del Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, affinchè si concordi una strategia “unitaria, consapevole, adulta, matura per fare fronte alla minaccia delle trivelle in Mare Adriatico”.

“Siamo contro l’idea che la ricchezza debba essere cercata scavando tra i fondali del mare Adriatico, la ricchezza è il mare Adriatico, la sua costa. Le multinazionali del petrolio non possono pensare, con la complicità dei governi, di trasformare questa straordinaria storia che è l’Adriatico in una colonia energetica. Penso che noi metteremo in campo tutto quello che possiamo fare, politicamente e legalmente, per impedire lo scempio del mare Adriatico”.

1 Commento

  1. Antonio Cherchi

    In prima linea a fare ch’è? L’Adriatico sarà trivrllato dai balcanici e noi avremo il mare nostro inquinato degli altri in compenso acquisteremo il petrolio dai nostri vicini risparmiando sul trasporto. E del Gas come la mettiamo se gli amici russi chiudono il rubinetto. A me pare doveroso reperire il petrolio sotto i nostri piedi. È troppo comodo inquinare altrove. Gli ambientalisti non sono quelli che, riferendosi al pianeta, parlano di villaggio globale?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici