Stato di calamità, domande entro il 15 dicembre

calamità-agricolturaIl ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, ha provveduto nei giorni scorsi a firmare il decreto che consente l’erogazione di aiuti attraverso il Fondo di solidarietà Nazionale per le aziende in Capitanata colpiti dalle piogge alluvionali dei primi di settembre.

Tale provvedimento di risarcimento riguarda alcuni danni come:

– l’asportazione totale del terreno agrario per una profondità superiore ad 1.00;
– erosione idrica profonda con deposito di fango e detriti sul piano di coltivazione;
– danni ai muretti a secco, alle recinzioni, agli impianti irrigui, pozzi e altre riserve d’acqua (cisterne a cielo aperte);
– fabbricati rurali e annessi rustici, asportazione del piano carrabile;
– incisioni profonde nelle strade poderali e accumulo di materiale lapideo e terroso nei canali di scolo;
– piante divelte dall’azione erosiva con danno al soprassuolo;
– decesso bovini e ovini per annegamento;
– asportazione e distruzione di fieno accumulato nelle aie aziendali per alimentazione bestiame.

Confagricoltura Foggia, ricorda, che entro il prossimo 15 dicembre dovranno essere inviate le istanze ai comuni di competenza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici