Servizi Sociali, la Regione diffida l’Ambito Territoriale di zona

consiglio-regione-puglia-salaL’Ambito Territoriale dei Servizi Sociali di Vico del Gargano è ufficialmente a rischio commissariamento. La Giunta Regionale, infatti, con deliberazione n. 492 del 18 marzo 2014, ha comunicato “l’avvio dell’esercizio dei poteri sostitutivi nei confronti degli Ambiti territoriali gravemente inadempienti – tra cui proprio quello di Vico – mediante la formulazione di una diffida formale ad adempiere entro i successivi 30 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento”.

Pugno duro, dunque, da Via Capruzzi, per tutti quei Comuni che non hanno provveduto a redigere in tempo utile il relativo Piano Sociale di Zona. La diffida ad adempiere, si legge nella delibera, è rivolta ai singoli Comuni dell’Ambito e notificata dal Servizio Programmazione Sociale e Integrazione Sociosanitaria al Comune Capofila, nella persona del Presidente del Coordinamento Istituzionale di ciascuno degli Ambiti territoriali, che dovrà portare tempestivamente a conoscenza di tutti i Sindaci dei Comuni dell’Ambito, provvedendo a convocare apposita riunione del Coordinamento Istituzionale da celebrare entro cinque giorni dalla notifica del provvedimento.

L’Ambito del Piano Sociale di Zona di Vico del Gargano comprende, oltre al Comune capofila, i Comuni di Peschici, Vieste, Isole Tremiti, Ischitella, Rodi Garganico, Carpino, Cagnano Varano ed eroga servizi indispensabili per la tutela e la salvaguardia dei cittadini in difficoltà, anziani, bambini, disabili, famiglie indigenti. Per la realizzazione di tali servizi, la Comunità Europea, lo Stato, la Regione Puglia e i Comuni mettono a disposizione rilevanti risorse che aiutano a migliorare le condizioni di vita dei cittadini e generare nuova occupazione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici