Porreca (CCIAA): «Renzi, hai dimenticato il Gargano»

renzi-peschiciIllustrissimo Presidente, ha dimenticato il Gargano!

Valutiamo con favore la sollecita, quanto sacrosanta, decisione del Consiglio dei Ministri del 15 ottobre di disporre, in seguito alle calamità alluvionali dei giorni scorsi, con decorrenza immediata il differimento dei termini del versamento dei tributi statali nelle zone interessate nelle regioni Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia. Non possiamo però non rilevare con stupore e sconcerto l’assenza della Puglia, del Gargano in particolare, nell’elenco delle zone beneficiare del provvedimento. Vogliamo pensare che si sia trattato di un errore, di una dimenticanza a cui porrete prontamente rimedio.

D’altro canto non ci sarebbe una ragionevole risposta alla seguente domanda: perchè analogo provvedimento non viene adottato anche per il Gargano colpito nei primi giorni di settembre da un’alluvione drammatica, che ha provocato due morti e danni ingenti alle popolazioni e alle imprese? Che si sia trattato di un evento calamitoso di eccezionale gravità lo testimonia la nutrita presenza di esponenti del Governo nei giorni del disastro. Giorni in cui Ella stesso ha avuto modo di recarsi nel luoghi della calamità assicurando che non avrebbe fatto venire meno la sua vicinanza e il suo impegno a sostegno della comunità garganica.
Oggi, a distanza di oltre un mese, non solo non è ancora arrivata la dichiarazione dello Stato di Emergenza e di Calamità, ma addirittura il Governo, nel disporre i primi, seppur minimi, atti concreti a beneficio di imprese e popolazioni colpite da eventi alluvionali, non include il Gargano, alimentando con ciò uno stato di abbandono, di lontananza, di sfiducia. Si tratta di una grave ed ingiustificabile dimenticanza e, se non si ponesse rimedio, di una palese ingiustizia. Presidente, ci appelliamo alla sensibilità Sua e dell’intero Consiglio dei Ministri, affinché non veniate meno agli impegni presi nelle ore della tragedia, chiedendovi di inserire subito anche la Puglia e in particolare i Comuni alluvionati del Gargano nell’elenco dei comuni in cui imprese e cittadini possono beneficiare con effetto immediato del differimento del pagamento dei tributi.

Si tratta di un atto dovuto di equità e di tutela del valore della coesione sociale e territoriale da cui l’azione di governo non può prescindere.

Invito vivamente il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il Sottosegretario on. Ivan Scalfarotto, massimo rappresentante della Provincia di Foggia nella compagine di Governo, i parlamentari del territorio, a esercitare ogni possibile azione di sensibilizzazione e di pressione a difesa della dignità, delle istanze e degli interessi della comunità Garganica.

Nel ringraziarLa per l’attenzione e fiducioso in un favorevole riscontro che Vorrà riservare a questa istanza, sollecitata dal territorio tutto, Voglia gradire i miei più distinti saluti.

Fabio Porreca
Presidente CCIAA Foggia

11 commenti

  1. Giannangelo Pecorelli

    si parla tanto di genova….ma mai del gargano. Prima si chiamava PC oggi con la nuova grammatica PD ma sempre rossi sono . Tutti sanno cantare alla fine tutti si dimenticano

  2. Carmine d'Anelli

    Ahimè! Rodi ha fatto scuola! Ormai le bugie e le false promesse decretano la morte di coloro che sono abituati a rappresentare la cruda realtà. E’ vergognoso! La bugia trionfa! La verità soccombe.

  3. Maria Grazia D

    Chiacchiere sanno vendere …

  4. Autista FG

    Parole parole paroleeeee cantava mina

  5. Autista FG

    Ecco il nostro governo signori vi presento i nostri politici mercato di vendita di parole

  6. Autista FG

    Ma che C…… È’ venuto a fare allora a rodi e sul Gargano a fare la bella figura

  7. Mario D

    Non ha dimenticato, non gliene importa niente. A quante promesse fa ogni giorno a destra e a manca. Poi il politico è cinico; meglio pensare ad un bacino di voti (molto) più esteso che ai 4 gatti del gargano.

  8. Max Conte

    tutti i leccaculo alla conferenza stampa di Renzi a Peschici. Pubblicate una foto integrale di questi personaggi in modo che la gente li possa vedere bene in faccia e mandarli a fare in culo quando vengono a chiedere voti per le loro consorterie delinquenziali ed affaristiche

  9. Alessandro Mastrodomenico

    Passata la festa,gabbato lo Santo…

  10. Giannangelo Pecorelli

    scusatemi lunico responsabele,senza ma! ,senza Perche’ siamo solo noi i colpevoli a dargli il voto.,troppe promesse e pochi fatti .Vedo ed osservo che ci sono piu partiti ma sempre con le stesse persone .gli stessi si dimetto da un partito esistente se ne creano altri..sono sempre le stesse persone,sempre con pieno rispetto, ma il votante deve riflettere ….prima …mai dopo …e troppo tardi il dicerie

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici