Lotta ai tumori: olive pugliesi per l’olio della LILT

lilt-olioCresce la Puglia dell’extra vergine nel piatto degli italiani. L’olio della Lilt che è in distribuzione in tutte le piazze e nei mercati di Campagna Amica di tutta Italia è stato prodotto e imbottigliato per la Lega italiana per la lotta contro i tumori dall’Aprol Foggia, organizzazione di produttori olivicoli del Tavoliere della Puglia e del Gargano aderente ad Unaprol consorzio olivicolo italiano.

Si tratta di una miscela di oli extra vergine di oliva delle varietà Ogliarola garganica (90%) e Coratina del basso Tavoliere (10%). Il risultato ha prodotto una miscela dal fruttato medio con sapore di mandorla e sentore di carciofo.

Chi acquisterà una bottiglia di quest’olio oltre a contribuire al sostegno della lotta contro i tumori, favorirà l’economia di un territorio particolarmente vocato per la produzione di pregiati oli extra vergine di oliva dal gusto unico e irripetibile. Scelto dalla Lilt come prodotto simbolo per la lotta contro i tumori, l’olio extra vergine di oliva viene definito come un ” grassomagro ” che fa bene alla salute. Abbassa il colesterolo cattivo, è ricco di antiossidanti e se correttamente usato in cucina, grazie a queste sue proprietà anti invecchiamento aiuta a vivere meglio e ad avere migliori aspettative di vita. A questi temi specifici è dedicato l’argomento principale di un convegno scientifico promosso dalla Lilt il 26 marzo pomeriggio alle 15,30 a Roma presso la sala Cavour del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici