Il corso geometri del Mauro del Giudice da Papa Francesco

del-giudice-papa_1Ogni mercoledì dell’anno, il Santo Padre Francesco tiene un’Udienza Generale in Piazza San Pietro durante la quale saluta in varie lingue i gruppi di pellegrini presenti e impartisce a tutti la sua benedizione.

Una mattinata speciale e, nel contempo, un’emozione unica che hanno vissuto il 22 gennaio scorso anche gli studenti del Corso Geometri dell’Istituto superiore “Mauro del Giudice” di Rodi Garganico (classi II C, III C, III CC, IV C CAT e V C Progetto Cinque), che hanno accolto la proposta della scuola di partecipare a un evento così importante, accompagnati dalle prof.sse Concetta Bisceglie, Caterina Moretti, Teresa Rauzino e dal prof. Francesco de Santis. I ragazzi hanno aperto i loro striscioni al passaggio di Bergoglio: “Papa Francesco, sei la speranza di ognuno di noi”; “Siamo qui grazie al suo amore”.

del-giudice-papa-1_1Il Santo Padre ha fatto un lungo giro in jeep dentro il colonnato berniniano per salutare i numerosi fedeli. Ha bevuto il mate, tradizionale the argentino, che gli hanno offerto alcuni fedeli; si è intrattenuto con un gruppo di fedeli argentini chiedendo loro da dove provenissero, ha benedetto o ricevuto in regalo diverse magliette di squadre di calcio ed ha baciato diversi bambini. Un gruppo di vigili gli ha regalato un casco bianco. Prendendo spunto dalla Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, un’iniziativa spirituale “preziosa” che coinvolge le comunità cristiane da più di cento anni, Papa Francesco ha ribadito che le divisioni tra i cristiani “sono uno scandalo”. Malgrado “la sofferenza delle divisioni, che ancora permangono”, ha ricordato un tratto certo per tutti i cristiani: “Il nome di Cristo crea comunione ed unità, non divisione! Già nelle prime comunità cristiane c’erano divisioni, ci si definiva “di Paolo”, “di Apollo”, anche “di Cristo”, ma in modo sbagliato, perché quelli che professavano Cristo come loro capo, lo facevano per separarsi dalle altre comunità. Le parole di Paolo dunque, devono spronarci a ritrovare l’unità. Bisogna pregare perché questo scandalo della divisione venga meno e non ci sia più fra noi”.

Papa Bergoglio ha esortato le comunità cristiane “ad incontrarsi per capire ciò che tutte possono ricevere di volta in volta dalle altre. Ha rivolto infine un pensiero speciale ai giovani, agli ammalati e agli sposi novelli: “ Cari giovani, la figura di Paolo sia per tutti voi modello del discepolato missionario. Cari ammalati, offrite le vostre sofferenze per la causa dell’unità della Chiesa di Cristo. E voi, cari sposi novelli, ispiratevi all’esempio dell’Apostolo delle genti, riconoscendo il primato a Dio e al suo amore nella vostra vita familiare”.

Teresa Maria Rauzino

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici