Asl/Foggia, nuova rete Emergenza urgenza 118

ambulanza 118Via libera della Giunta regionale al documento che descrive la configurazione della nuova rete dell’’Emergenza urgenza ospedaliera e territoriale, cui faranno seguito altri provvedimenti attuativi dell’esecutivo, fermo rimanendo che nel proseguo successivamente potranno essere attivate strutture di pronto soccorso integrative anche presso aziende privaste accreditate, in linea con quanto previsto dalle pre-intese approvate con la deliberazione della Giunta regionale n. 3007/2012 e successive modifiche e integrazioni.

Criteri utilizzati per la ridefinizione della nuova Rete Emergenza – Urgenza Territoriale ed Ospedaliera:
• 1 HUB: ogni 600.000- 1.200.000 abitanti, con un numero di accessi annui > di 70.000 unità; • 1 SPOKE: ogni 150.000-300.000 abitanti, con un numero di accessi annui > di 45.000 unità;
• 1 Pronto Soccorso: ogni 80.000-150.000 abitanti, con un numero di accessi annui appropriati > di 20.000 unità; • 1 Centrale Operativa 118: ogni 600.000 abitanti; • accessi annui > 6.000 unità: DEA di riferimento PPI (Punti di primo intervento); • accessi annui < 6.000 unità: sistema 118 PPIT (Punti di primo interventi territoriali).

Prevista l’istituzione del Dipartimento regionale interaziendale territoriale 118 come settore unico di riferimento per l’area dell’emergenza – urgenza sanitaria.

Il Dipartimento nella sua azione di governo dovrà interfacciarsi sistematicamente e costantemente con l’Assessorato alle Politiche della Salute e con l’Agenzia regionale Sanitaria (ARES) – Area dell’Emergenza – Urgenza. Per i DEA (Dipartimenti di emergenza urgenza) di II livello (hub) è previsto un incremento da 6 a 7; per quelli di I livello (spoke) da 7 a 16 e per i pronto soccorso una riduzione da 27 a 10. Inoltre, in linea con il Piano di rientro, il Programma operativo 2013-2015 e al relativo riordino delle rete ospedaliera, è stato stabilito che le le funzione di hub a spoke può essere svolta da due presidi ospedalieri, in base ad appropriati protocolli d’intesa, al fine di garantire la presenza di tutte le specialistiche e la corretta presa in carico del paziente.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici