Alluvione, la situazione sulle strade del Gargano

maltempo_rodi_204Si è tenuto in mattinata presso la sede del Ministero delle Infrastrutture a Roma un incontro sull’emergenza maltempo in provincia di Foggia tra il ministro Maurizio Lupi, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, l’assessore regionale al Bilancio, Leo Di Gioia, e il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, per esaminare la situazione della rete stradale di competenza Anas con riferimento alle strade attualmente interrotte a seguito delle intense e continue precipitazioni a carattere alluvionale che la scorsa settimana hanno interessato la zona del Gargano.

Giorni in cui 32 uomini e 29 mezzi Anas hanno lavorato incessantemente, di concerto con la protezione civile e le forze dell’ordine, per mettere in sicurezza i tratti colpiti dal maltempo, rimuovere fango e detriti dal piano viabile, garantire l’accessibilità alle località isolate e ristabilire al più presto la normale viabilità.

A conclusione dell’incontro, è stato condiviso il programma dei lavori di ripristino della viabilità dell’Anas, che alle ore 16 di oggi ha riaperto al traffico il tratto della statale 89 Garganica, in località Rodi Garganico, tra il km 64,450 e 69,500, compreso il ponte sul torrente Romondato, in località Rodi-Ischitella.

Proseguono, invece, i lavori sulla strada statale 89 Garganica nel tratto del lungomare Rodi Garganico-San Menaio, che saranno completati entro lunedì 15 settembre. Inoltre l’Anas prevede che entro sabato 13 saranno riaperti il tratto della strada statale 272 “di San Giovanni Rotondo” tra la stazione di San Marco in Lamis e appunto San Marco in Lamis, con la sola limitazione di senso unico alternato al km 18,500, ed entro mercoledì 17 settembre il tratto della strada statale 693 “dei Laghi di Lesina e Varano”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici