Allerta per avverse condizioni meteo

mareggiataA seguito della perturbazione atlantica persiste un intenso flusso di correnti in quota sud-occidentali marcatamente instabili verso la nostra penisola. Ad esse sarà associata una forte ventilazione nei bassi strati su gran parte delle regioni centro-meridionali. Il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha emesso in data odierna un nuovo Avviso di Avverse Condizioni Meteorologiche ad estensione di quello precedente.

In particolare per la Puglia dal pomeriggio di domani Sabato 18 Gennaio 2014 e per le successive 24-36 ore, si prevede il persistere di venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con raffiche sino a burrasca forte e mareggiate lungo le coste esposte.

Tra domani e dopodomani l’affondo di una saccatura fino al cuore di Marocco e Algeria innescherà un’intensa avvezione calda verso le regioni meridionali italiane, le quali saranno interessate da forti venti da S che porteranno le temperature ben al di sopra delle medie del periodo, acuendo un’anomalia in atto da molte settimane. Alle quote medie (850hPa, circa 1450m slm) tale anomalia risulterà più accentuata, raggiungendo il suo culmine tra sabato sera e domenica mattina con punte fino a +9°/+10° sulle medie trentennali di gennaio. Gli effetti al suolo, invece, saranno più contenuti a causa delle nubi e soprattutto del forte vento che favorirà un rimescolamento dell’aria. Ad ogni modo fino a lunedì sarà possibile registrare valori diurni sui 20 gradi, soprattutto nelle aree sottovento e durante le fasi più assolate, zone più a rischio: Gargano costiero settentrionale, medio-alta fascia adriatica, basso Tavoliere, hinterland brindisino e leccese orientale.

Il Servizio Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione invitando come sempre ad attenersi alle raccomandazioni di seguito riportate: • evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…); • evitare di sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami; • limitare la velocità alla guida al fine di evitare sbandamenti del veicolo stesso; • prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

2 commenti

  1. Libera Di Biase

    che spettacolo il mio mareeeeeeeeeeeee

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici