Accordo per rinnovo credito ad aziende colpite da calamità

calamità-agricolturaÈ stato siglato stamattina, nella sede dell’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari, l’accordo per il rinnovo delle operazioni di credito agrario nei confronti delle aziende agricole colpite da eventi calamitosi verificatisi su tutto il territorio regionale nel 2014. Una intesa definita nel corso di una riunione presieduta dall’Assessore regionale alle Risosrse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, alla quale hanno partecipato i rappresentanti regionali delle Organizzazioni Professionali, degli Istituti bancari interessati, dell’ABI Puglia, dell’ANCI e delle Amministrazioni Provinciali di Bari, di Foggia e di Taranto.

“Si tratta di una accordo fondamentale – ha sottolineato Fabrizio Nardoni – che, come lo scorso anno, ha trovato la pronta disponibilità e la sensibilità del Sistema creditizio. Proviamo, anche attraverso queste intese, a sostenere gli agricoltori che, in seguito alle avverse condizioni atmosferiche e già provati duramente da una perdurante crisi economica, hanno subìto ingenti danni alle produzioni agricole e al patrimonio zootecnico”.
“Interventi tempestivi, misure e provvedimenti che allungano le scadenze del credito agrario di conduzione – ha continuato Nardoni – possono rappresentare una boccata d’ossigeno e dare quel “respiro finanziario”, vitale per gli agricoltori danneggiati dalle avverse condizioni atmosferiche che purtroppo, sempre più frequentemente, si abbattono sulla nostra regione con esiti spesso catastrofici. Formulo l’auspicio che, in collaborazione con le Organizzazioni Professionali e gli Istituti di credito si possano attivare in futuro nuove e proficue iniziative a beneficio del sistema agricolo pugliese, cardine dell’economia regionale”.

Possono beneficiare delle operazioni previste dall’accordo – si legge nel documento sottoscritto stamane – le imprese appartenenti al settore agricolo che hanno subito danni superiori al 30% della PLV, come meglio specificato nella normativa vigente in materia (D.Legs. 102/2004 e s.m.i.).

La Regione Puglia tramite gli Uffici Provinciali dell’Agricoltura si impegna a trasmettere agli Istituti Bancari interessati l’elenco dei comuni colpiti dalle calamità, con l’individuazione dei fogli di mappa, così come rilevati a seguito degli accertamenti in loco da parte di ispettori regionali competenti per territorio. Gli Istituti Bancari aderenti all’accordo si impegnano ad allungare le scadenze del credito agrario di conduzione, ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali, a quelle aziende colpite dalle calamità dell’anno 2014.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici