Tremiti: da giugno il battello spazzamare

Isole-Tremiti“Il battello spazzamare è un importante strumento di tutela dell’Area Marina Protetta delle Isole Tremiti e fa parte di quei tanti impegni che sto concretizzando alla guida dell’amministrazione dell’ente. Quindi, dopo aver trovato i soldi per il finaziamento dell’attività di gestione del mezzo con il Ministero, posso affermare che il battello pulirà le coste di Tremiti dal prossimo mese di giugno” dichiara il Presidente Pecorella, all’indomani di un articolo apparso sulla stampa.

“Il battello – prosegue Pecorella – è stato consegnato all’Ente nel lontano 2005 e non era più possibile sopportare la situazione di abbandono in cui versava. Il Ministero ha consegnato il battello all’Ente che non poteva però gestirlo con il personale e gli esigui fondi ad esso destinati. Ho fatto stanziare le somme necessarie, dopo averle ottenute appositamete dal Ministero del’Ambiente, nel piano di gestione 2014 dell’area marina protetta. Il mio obiettivo è consegnare finalmente il battello all’area marina protetta delle Isole Tremiti il prossimo mese di giugno perché possa, oltre che alla rimozione dei rifiuti galleggianti, rappresentare visivamente l’attenzione di un’amministrazione nei confronti del territorio che si governa e Tremiti ha tanto bisogno di presenza dello Stato, per evitare che diventi terra di nessuno.

L’Ente Parco – conclude Pecorella – dimostra così di proseguire nell’opera di valorizzazione delle isole, per le quali il 2014 si prospetta come l’anno dei grandi progetti. Si spera, infatti, di portare a compimento la realizzazione di un campo boe per l’ormeggio delle imbarcazioni dei turisti e dei residenti (dopo aver finalmente ricevuto il consenso dei tremitesi e dell’amministrazione comunale lo scorso dicembre) così come è già in cantiere la realizzazione di sentieri panoramici per rendere le diomedee pienamente fruibili anche dai diversamente abili. L’opera di valorizzazione dell’AMP si concretizza anche con progetti riqualificazione dell’offerta turistica dell’isola, come il finanziamento dei corsi di specializzazione per la formazione degli operatori turistici. Ed infine, la realizzazione della seconda edizione della manifestazione acustica ad impatto zero “Tremiti Unplugged”, che quest’anno potrebbe essere arricchita da momenti di cultura letteraria. Una strategia a 360 gradi, quella che ho fermamente voluto, dalle opere infrastrutturali ai servizi, per dare nuovo slancio alle Isole Tremiti e restituirle il lustro che meritano.”

2 commenti

  1. Emma Santamaria

    Tra una settimana arrivo

  2. Lorenzo Vecera

    ci vorrebbe anche quello spazza cafoni, tutto è evitabile con un po’ di buona educazione…

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici