Il Governo ascolta i territori: stop all’eolico nell’Adriatico

eolico-offshoreAlla fine Palazzo Chigi ha ascoltato i territori. E dunque, i due megaprogetti di parchi eolici programmati nella parte nord delle coste adriatiche pugliesi (il primo tra Chieuti e Serracapriola, proprio di fronte alle Tremiti, il secondo tra Manfredonia e Margherita di Savoia) non potranno essere realizzati. È quanto ha deciso, ieri, il Consiglio dei ministri, cui spetta per legge l’autorizzazione delle infrastrutture energetiche in mare: un «no» motivato, proprio come chiedevano i Comuni interessati, dall’impatto paesaggistico dei due insediamenti.

«Al fine di consentire una valutazione complessiva degli interessi coinvolti – dice la nota ufficiale trasmessa in serata da Palazzo Chigi, al termine dell’ultima riunione presieduta dall’ormai ex premier Enrico Letta -, il Consiglio ha esaminato due progetti di impianto per la produzione di energia elettrica da fonte eolica da realizzare il primo al largo delle coste di Chieuti e Serracapriola (Foggia), il secondo di fronte alla costa di Zapponeta e Manfredonia (Foggia) e Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trani); esaminate le implicazioni e le posizioni delle diverse amministrazioni il Consiglio ha concluso che, in considerazione del significativo impatto paesaggistico che imporrebbero alla bellezza delle coste, essi non verranno realizzati.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici