Festa degli alberi, messi a dimora 22 piccoli ulivi

festa-albero-2014Giuseppe, Mario Francesco, Rita, Rachele, Tiziano Pio, Bianca, Maria Grazia, Aurora, Asia, Mario, Yvan, Michele, Nazario, Enrico, Giovanni, Donato, Sofia, Davide, Raul, Sofia, Mario, Giovanni e Carlo. Sono loro i nuovi nati del 2014 a Rodi Garganico per i quali nella giornata dedicata alla festa dell’albero sono stati piantati altrettanti piccoli arbusti di ulivo nel piazzale antistante la biblioteca comunale.

In un clima di gran festa, la giornata ha avuto inizio con la celebrazione dell’eucarestia officiata da don Michele Carrassi che durante l’omelia ha sottolineato l’importanza che la natura riveste nella vita dell’uomo e che anche le piante hanno un’anima anche se diversa dalla nostra. I saluti del Sindaco e dell’amministrazione comunale sono stati portati dall’assessore alla cultura e istruzione pubblica prof.ssa Concetta Bisceglie, che dopo aver letto i nomi dei nuovi nati del 2014 a Rodi Garganico, ha ricordato che la piantumazione di nuovi alberi è un dovere morale verso le future generazioni oltre che un invito contenuto in una legge dei primi anni novanta. Sono quindi seguiti gli interventi dell’Ing. Massimo d’Amico e del prof. Marcello Amoroso in rappresentanza dell’associazione “Fare Ambiente” per ribadire la necessità di salvaguardare l’ambiente e che, come ci ricorda il simbolo della nostra Città, nessun rodiano può ritenersi tale se non rispetta gli alberi ed il mare.

Hanno quindi preso la parola i ragazzi della scuola secondaria di primo grado per leggere una serie di pensieri e poesie da loro scritti nell’occasione, mentre gli alunni della scuola primaria e dell’infanzia hanno intonato canti a tema.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici