Abusivismo, il 15% è sulle coste del Gargano e del Salento

abusismo-costaIn Puglia l’abusivismo accertato dalle Forze dell’ordine e dalle Capitanerie di porto sul solo demanio marittimo, sfiora il 15% del totale nazionale. Mentre sul fronte dell’abusivismo edilizio nelle aree demaniali, la Puglia è la quarta regione italiana con 420 infrazioni accertate, 906 persone denunciate e arrestate e 276 sequestri effettuati.

I dati, raccolti da Legambiente che si riferiscono al periodo 2012-2013, sono stati diffusi oggi a Bari nel corso della presentazione del dossier «l’abusivismo edilizio in Puglia: fotografia di uno scempio», alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini, il presidente della Regione Puglia e l’assessore regionale all’Assetto del territorio, Nichi Vendola e Angela Barbanente.

Una «massiccia speculazione edilizia», si concentra sulle coste del Gargano e del Salento: «caso emblematico» è il villaggio abusivo di Torre Mileto (Foggia) dove dagli anni 70, è sorta una cittadella fatta da migliaia di villini appoggiati sulla striscia di sabbia che divide il mare dal lago di Lesina. «Case senza fondamenta, senza rete fognaria e senza allacci», sono quelle per cui Legambiente «chiede l’abbattimento ormai da anni senza che ad oggi vi siano risposte concrete».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici