#WeareinPuglia: la nuova campagna promozionale della Regione Puglia

Puglia_promozioneE’ stata presentata questa mattina a Roma in sede Enit, “#WeareinPuglia”, la nuova campagna di promozione turistica della Regione Puglia rivolta ai mercati internazionali e realizzata in co-marketing con Nikon, azienda del mondo della fotografia sempre più collegata al mondo del turismo.

On Air già da qualche giorno in tutte le principali città europee, sul web e su mezzi outdoor a Londra, Berlino, Parigi, Bruxelles, Monaco, Francoforte, Zurigo, Ginevra e Berna, la campagna di comunicazione vuole rivolgersi a tutti i mercati esteri che raggiungono le città di Bari e di Brindisi con voli diretti e promuove la vacanza in Puglia come un’esperienza unica, slow, autentica, a piedi e in bicicletta, per esperienze all’aria aperta e degustazioni nelle masserie. Da scegliere non solo nei mesi estivi e più caldi, ma assolutamente tutto l’anno.

Il messaggio è strutturato in immagini-fotografie che integrano tradizione ed innovazione e rispecchiano ciò che la Puglia è in grado di offrire a chi la visita. Negli scatti, del fotografo Nikon NPS Francesco Italia, le location rappresentate sono Punta della Suina a Gallipoli, la Riserva naturale di Torre Guaceto ed una masseria ad Ostuni. Paesaggio, mare, cucina e trulli dunque si combinano, in uno stile non convenzionale impreziosito anche dalla scelta di impiegare l’hasthag nel claim della campagna.

“Con un investimento pari a 500mila euro l’obiettivo è quello di accrescere la notorietà della Regione e di incrementare ulteriormente il traffico di visitatori stranieri che negli ultimi anni stanno facendo registrare buoni dati in termini di presenze – ha dichiarato Giancarlo Piccirillo, direttore generale dell’Agenzia regionale Pugliapromozione -. Nel visual abbiamo ritenuto strategico anche legare il brand Puglia al marchio Italia di Enit, perché passi il messaggio che tutti i brand regionali sono comunque parte di quello nazionale. Consideriamo l’operazione anche un perfetto esempio di sinergia tra pubblico e privato, tra un territorio ed un’azienda internazionale – ha commentato ancora – e ci auguriamo che possa essere un buon modello per molti”.

“Siamo nelle condizioni di allungare in maniera abnorme l’alta stagione e per farlo – ha spiegato Silvia Godelli, assessore al turismo in Regione – dobbiamo intercettare altro turismo soprattutto sul periodo che va da aprile ad ottobre. Al momento sono buoni i risultati dal mercato tedesco, scandinavo, inglese, francese e belga ma, soprattutto, da quello russo che cresce a doppia cifra con un +40% di presenze. Stiamo destinando numerosi fondi anche al territorio tarantino perché riteniamo che occorra riparare un’immagine purtroppo danneggiata, ma anche tutelare e rilanciare una città che, a dispetto di quanto si crede, ha registrato la crescita turistica più rilevante”.

“La Puglia del turismo è un treno in corsa che ci aiuta a proporre le eccellenze italiane nel mondo”, il commento dei dirigenti Enit intervenuti alla presentazione, Pier Luigi Celli, il presidente, e Andrea Babbi, direttore generale che ha detto: “Il sistema Paese inizia finalmente ad integrarsi con i vari territori, a tal punto che rivoluzioneremo dal 2014 anche i piani di promozione dell’Italia all’estero”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici