Rodi Garganico strizza l’occhio alla Croazia

PloceNell’ambito del progetto “gemellaggi Italia-Croazia”, l’amministrazione comunale rodiana sta per chiudere un interessante patto d’amicizia con la città di Ploce, capoluogo della regione raguseo-narentana. Le basi sono state gettate nel corso di un convegno organizzato dall’Aiccre Puglia e al quale vi ha partecipato anche l’ambasciatore della Repubblica di Croazia, Damir Grubisa. La Croazia dal prossimo mese di luglio entrerà a far parte dell’Unione Europea, e l’Italia mira a consolidare i rapporti commerciali e soprattutto turistici.

Ploce è una cittadina di 10.000 abitanti situata sulla costa croata ed è ben collegata a Mdiugorje, nota località di preghiera e riconciliazione, e ultimamente meta preferita di molti italiani. Il vice sindaco di Rodi Garganico, Carlo Vallese, chiede subito di istituire un collegamento marittimo veloce tra Rodi e Ploce proprio in virtù di aumentare i flussi turistici religiosi e creare un ponte tra il Gargano con i santuari di Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo e Mediugorje, a questo punto distante solo tre ore tra nave e bus navetta. Per l’ambasciatore croato in Italia, Damir Grubisa, quello tra il Gargano e la Croazia è un gemellaggio strategico. “È strumento efficace per costruire la nuova cittadinanza europea, stabilire migliori rapporti di collaborazione in campo economico e culturale e rafforzare l’economia turistica”.

1 Commento

  1. Enzo Verderosa

    magari! sarebbe bellissimo!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici