Pasqua «bassa», i turisti ritardano

GarganoLa Pasqua non porterà turisti quest’anno sul Gargano. Le strutture sono ancora quasi tutte chiuse, gli operatori hanno ricevuto «poche prenotazioni» e comunque la gran parte concentrate nel fine settimana o a partire dal lunedì di pasquetta. Il meteo, oltretutto, non promette nulla di buono e così molti albergatori hanno scelto di non aprire affatto e di prolungare il periodo delle manutenzioni di qualche altra settimana.

Succede quasi sempre così quando la Pasqua è «bassa», ovvero più vicina da un punto di vista del calendario oltre che climatico agli ultimi freddi dell’inverno. Ma il grande show dell’estate garganica è appena dietro l’angolo. Quella che sta per cominciare, infatti, si preannuncia come una delle stagioni più ricche di eventi fra manifestazioni sportive a carattere internazionale e eventi culturali per quella considerata ancora come la meta più gettonata dai turisti in Puglia che ha tuttavia bisogno di rinfrescare un po’ la sua immagine.

A conferma che il turismo sul Gargano si può fare tutto l’anno (o quasi), sul promontorio il benvenuto alla nuova stagione lo daranno tra qualche settimana le prime centinaia di turisti olandesi, tedeschi e scandinavi rapiti dai colori e dalle suggestioni che regalano le magnifiche orchidee nei boschi delle aree interne di Mattinata e dintorni, quasi un oggetto di culto e una splendida rarità per questi turisti che fanno migliaia di chilometri per venirle ad ammirare. «Abbiamo diverse prenotazioni di ammiratori di orchidee a partire da subito dopo Pasqua – informano dall’agriturismo Monte Sacro – qualcuno sarà qui già da giovedì, con qualche giorno d’anticipo sulla stagione delle orchidee che è fra aprile e maggio ».

Gli eventi, dicevamo. Ad aprile faranno tappa a Vieste i bonsaisti italiani per il congresso nazionale (a partire dal 19 all’hotel I Melograni), evento che vede anche la partecipazione di maestri giapponesi. A giugno (8 e 9) le acque di Vieste saranno il campo di gara della gara di Coppa Italia di kitesurf, spettacolare disciplina a metà strada fra il surf e il parapendio tra le onde del mare battuto dal vento quasi sempre presente sulla costa garganica. Sempre in tema di discipline sportive il 16 giugno c’è la prova di triathlon olimpico (sempre a Vieste), previste gare di nuoto, ciclismo e corsa sullo sfondo del paesaggio della marina viestana. Promettono bene anche le «Olimpiadi dei giochi da tavolo » con i maestri di burraco, dama, scacchi e carrombowl (specie di bowling indiano) in programma dal 10 giugno: preannunciati arrivi da tutta Europa nel centro vacanze Gattarella. Nel resort viestano ci sarà anche il raduno internazionale dei ballerini di salsa caraibica (26 maggio) che porterà sul Gargano – stimano gli organizzatori – non meno di «duemila persone».

Naturalmente le manifestazioni di punta non si esauriscono al breve compendio che abbiamo appena elencato, ma l’avvio dell’estate 2013 sembra davvero spumeggiante. Il tutto poi confluirà a settembre sui mondiali di Orientamento (Orienteering), probabilmente il vero motore di questa rivalutazione garganica in chiave extramarittima: sentieri e boschi di incomparabile bellezza, la vera ragione che ha portato migliaia di turisti dell’Europa del Nord a innamorarsi di un territorio aspro e lussureggiante.

Massimo Levantaci

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici