Guida Blu 2013 conferma le vele di Rodi Garganico

legambienteIl Tirreno è il mare più blu d’Italia, dove turismo di qualità e ambiente convivono virtuosamente. La località regina dell’estate è Posada (Nuoro), ma altre 15 località sono al top della classifica.

Tra le regioni spiccano Sardegna e Puglia. Questo il quadro disegnato dalla Guida Blu, il ‘vocabolario’ per l’estate che segnala le mete di mare e lago per una eco-vacanza di qualità e assegna ai comuni migliori le 5 vele, presentato oggi da Legambiente e Touring club italiano.

La 13/a edizione della Guida Blu (in libreria dal 3 luglio) fa sventolare le 5 vele su 15 comuni in cui si coniugano “buon turismo e qualità ambientale, grazie a un’offerta di alto livello”. Le regioni in testa, oltre a Sardegna (18 località a 4 e 5 vele) e Puglia (11 località a 4 e 5 vele), sono Toscana (9 località a 4 e 5 vele), Sicilia, Basilicata, Campania e Liguria. Rodi Garganico conferma il posizionamento ottenuto lo scorso anno con 3 vele.

“Le localita’ premiate – dichiara Angelo Gentili, responsabile Turismo di Legambiente – rappresentano il miglior antidoto alla grave crisi economica che sta attraversando il nostro Paese. Per questo Legambiente lancia oggi il portale nazionale del turismo sostenibile: un sito di servizi, proposte, idee e informazioni dedicato ai turisti ed ai viaggiatori”.

La Guida Blu – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring club italiano – “testimonia il desiderio di promuovere un turismo balneare sostenibile che tuteli il nostro paesaggio e le nostre coste”. Infine, Legambiente lancia, attraverso i social network e internet, il concorso ‘La più bella sei tu’ (per trovare i 10 lidi più affascinanti), con cui invita tutti a scegliere e segnalare la spiaggia più bella d’Italia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici