La scommessa della salvezza vinta dal Gargano calcio

gargano-calcioSemplicità: in casa del Gargano Calcio, matricola del torneo di Promozione, la vedi ovunque. S’intravede negli sguardi, nei silenzi, nei sorrisi della dirigenza, dei giocatori, dello staff tecnico. Il ridimensionamento economico, nella piccola realtà garganica, non ha travolto anche la voglia di fare calcio. Un calcio vissuto nella sua dimensione più pura, con la “D” poetica di dilettantismo. L’attività prosegue con lo spirito che da sempre anima il sodalizio del patron Agostino Triggiani, con un progetto rivolto ai giovani che parla di lungimiranza, perizia, programmazione, entusiasmo. Lo spazio per i voli pindarici è poco: non c’è tempo per l’inafferrabile.

La conduzione familiare, se così si può definire, scelta dal Gargano calcio, ha però fatto la differenza: a discapito delle critiche, dei dubbi, e di pronostici che mettevano in cattiva luce l’undici di Teodoro Vlassis che ha, invece, dimostrato di avere la scorza dura. Giovani, d’accordo. Passi pure l’aggettivo inesperti, ma Cenerentola mai. Il Gargano Calcio ha lottato con ardore con le grandi di Promozione, togliendosi in più di un’occasione lo sfizio di assestare qualche sgambetto. E ora, a nove tornate dalla fine, l’obiettivo stagionale, fissato nella salvezza, è ad un passo. Lo conferma il massimo dirigente Agostino Triggiani: “Siamo contenti, stiamo disputando un ottimo campionato. I risultati che abbiamo raccolto ce li siamo meritati, e la classifica è buona: la salvezza è ad un passo”. Il Gargano Calcio ha iniziato la stagione consapevole di dover far fronte ad un ridimensionamento economico. Spazio ai giovani, dunque. I risultati hanno premiato la lungimiranza della società. “Io sono soddisfatto – dice il massimo dirigente -: il gruppo è ottimo, e il calcio praticato dai ragazzi ha dato ampie garanzie”.

Antonio Villani

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici