«Troppa violenza», i consiglieri comunali di minoranza si dimettono

d-anelli-carmineL’intera opposizione del Consiglio Comunale di Rodi Garganico, nel corso della seduta appena conclusasi ha rassegnato le sue immediate ed irrevocabili dimissioni. Il clima avvelenato ed esasperato è sfociato, quindi, in una clamorosa decisione che mette a serio rischio il proseguimento della consiliatura iniziata meno di un anno fa. Difatti, ora, a tenere in piedi l’Amministrazione rodiana è la sola coalizione che sostiene il sindaco Nicola Pinto.

“I sottoscritti Carmine D’Anelli e Ventrella Giuseppe – si legge nella comunicazione consegnata in apertura della seduta di Consiglio – , in relazione agli ultimi episodi di violenza che hanno riguardato componenti di questa Assise e che mai si erano verificati in forme così brutali, in segno di protesta e di condanna rassegnano le proprie dimissioni dalla carica di consiglieri comunali. Gli stessi preavvisano che analoga decisione sarà presa da tutti i candidati consiglieri della lista ‘Ventrella Sindaco’ nella consapevolezza che il ruolo svolto dal sindaco e della maggioranza non abbia necessità alcuna di aver il controllo politico dell’opposizione. La presente dichiarazione sottoscritta dagli interessati – si legge ancora nella nota – deve essere allegata al verbale di seduta ed immediatamente assunta al protocollo del Comune e, a tal fine, viene consegnata nelle mani del Segretario comunale, per ogni effetto di legge e perché sia trasmessa al Prefetto di Foggia”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici