Tribunale di Rodi: sindaci del comprensorio pronti a dimettersi

tribunale_rodiI sindaci di Peschici, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Carpino, Cagnano Varano e San Nicandro Garganico dicono no alla chiusura della sezione distaccata del tribunale di Lucera a Rodi e sono pronti anche a lasciare la fascia tricolore. E’ già partito infatti il conto alla rovescia per la sforbiciata dei tribunali minori, che inizierà il 13 settembre con l’entrata in vigore del decreto Monti.

I comuni del Gargano attendono il decreto correttivo che dovrebbe essere emanato entro il 13 settembre e che potrebbe risolvere il problema “E’ un’azione forte, quella delle dimissioni congiunte” – dice il sindaco di Rodi Nicola Pinto. “Il territorio non avrà giustizia vicina con questa soppressione – conclude Pinto. Il sindaco di Rodi ha chiesto un incontro con il prefetto. Si dice pronto a dimettersi in segno di protesta, insieme agli altri colleghi sindaci dei 7 comuni interessati dalla soppressione della sede del tribunale.

Quella di Rodi Garganico è la sede distaccata di un tribunale italiano più distante rispetto ad un altro Palazzo di giustizia. Serve un’area di oltre 50 mila abitanti a cui fanno capo 7 comuni. Sono 1400 i procedimenti pendenti tra penali e civili.

1 Commento

  1. Michele Angelicchio

    …dimissioni? Minacce allo yogurt…

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici