Chiusura tribunali, in VII commissione discussione su referendum

urne-elettoraliL’iniziativa è della presidenza del Consiglio regionale della Regione Puglia, ed è stata prontamente accolta dal presidente della settima Commissione Affari Istituzionali, Giannicola De Leonardis, che lunedì prossimo 23 settembre ha convocato i colleghi componenti la Commissione per discutere e approfondire una possibile proposta di delibera per l’indizione del referendum abrogativo del provvedimento legislativo approvato dal Governo che determina la chiusura di alcuni tribunali e sedi distaccate su tutto il territorio nazionale.

Un’iniziativa già promossa dalla Regione Abruzzo e che è all’attenzione di numerose altre Regioni, trasversalmente unite – ben al di là del colore politico – da una battaglia “di buon senso per evitare l’implosione della giustizia italiana, immolata sull’altare di un risparmio soltanto presunto sul piano economico, ma dalle ripercussioni disastrose sulla società, in particolare nel Mezzogiorno d’Italia alle prese con una criminalità sempre più radicata” sottolinea. “E’ fin troppo facile prevedere, infatti, le conseguenze dell’atto legislativo che prevede la chiusura di diversi tribunali sparsi per tutto il territorio nazionale e in provincia di Foggia, per fare un esempio concreto relativo a una realtà a noi vicina: intasamento del tribunale del capoluogo, costi aggiuntivi per cercare locali idonei e adeguare e rendere operative le relative strutture, disagi per il personale da ricollocare e soprattutto per i cittadini, nonché ulteriori slittamenti dei tempi delle udienze, già biblici prima di questa discutibile riforma” spiega De Leonardis.

“Verificheremo allora la fattibilità di questo percorso per tentare di determinare un cambio di rotta del Governo, non per campanilismo ma per evidenti ragioni di opportunità” continua. L’obiettivo è quello di portare il documento già all’esame del Consiglio regionale in programma il prossimo martedì, per ampliare la discussione e i punti di vista intorno a un problema che rischia di trasformarsi nell’ennesima emergenza da scongiurare a ogni costo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici