Parco del Gargano: piccoli ambasciatori crescono

Parco Nazionale del GarganoIeri mattina il Presidente Stefano Pecorella ha ricevuto presso la sede dell’Ente Parco la visita di una rappresentanza della delegazione delle scuole del Gargano – con in testa la viestana Irene Siena, neo eletta come Minipresidente dell’ Area Protetta – che dal 16 al 20 aprile scorso, presso il Comune di Taverna (Parco Nazionale della Sila) ha partecipato al “XIII Convegno Nazionale dei Minisindaci e dei Minipresidenti dei Parchi Naturali”. In Calabria, con il supporto logistico ed economico dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, si è recata una delegazione composta da 25 alunni (un mini-sindaco e due mini-assessori per Comune) provenienti da Lesina, Peschici, Vieste, Monte Sant’Angelo, Ischitella, Vico del Gargano, Apricena e Rodi Garganico le cui scuole aderiscono alla rete nazionale di ‘Coloriamo il nostro futuro’.

Tra le finalità di questo progetto di successo ultradecennale c’è quella di “Promuovere una coscienza civica nei ragazzi dai 10 ai 14 anni”, in quanto esso nasce dalla necessità di dare una risposta ai bisogni di ascolto, di dialogo e di partecipazione dei giovani e diventa nel contempo un’ottima opportunità per prevenire il disagio e la devianza (variabili molto frequenti in questa fascia d’età) e per favorire l’integrazione delle diversità. Altresì, si intende promuovere nei giovani l’acquisizione di un senso di appartenenza alla Comunità, che passi attraverso una adeguata conoscenza del territorio e del Parco e che preveda rapporti di confronto e di collaborazione con le Istituzioni/Associazioni, che vi operano.

Tema di discussione e confronto del Convegno 2013 è stato “Paesaggio sensibile nell’arte dei Parchi”, mentre il concorso, nel quale i ragazzi si sono cimentanti in lezioni teoriche in aula ed elaborazioni testuali ed artistiche, è stato “Il tuo Parco: tra arte e poesia”. Sia nel Convegno che nel concorso la delegazione del Parco del Gargano, coordinata dalla docente Iolanda Di Nonno, ha ben figurato portando alto il nome e soprattutto le bellezze della loro Area Protetta. “Questi ragazzi sono il nostro orgoglio e sono sempre più convinto che bisogna investire su di loro, come dimostrano anche gli ottimi risultati di ‘ParcoGiochi’ – ha dichiarato il Presidente Pecorella-. Sono molto colpito dalla loro preparazione ed amore per la propria terra, per lo spiccato spirito di appartenenza e d’identità che li distingue dagli adulti che, molto spesso, tendono a dimenticarsi delle proprie radici. Come Ente Parco continueremo a puntare forte sui più giovani che io amo definire i ‘cavalieri’ e le ‘sentinelle’ della nostra straordinaria Area Protetta, la quale ha bisogno di ‘amici’ che le vogliano bene, la curino e la valorizzino come se fosse un gioiello personale. Certamente – conclude Pecorella – non si scopre oggi il prezioso ruolo sociale ed educativo ricoperto dal progetto ‘Coloriamo il nostro futuro’ che due anni orsono, in occasione del 150° anno dell’Unità d’italia, abbiamo avuto l’onore di organizzare ed ospitare ad Ischitella. Un’esperienza indimenticabile per me e per tutto il Gargano, un territorio che ha bisogno di una fucina nella quale si forgi la futura classe dirigente, competente e innamorata delle proprie origine, per evitare gli errori e gli scempi del passato, a partire dalla tutela dell’ambiente e dalla valorizzazione delle vere vocazioni dell’economia locale”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici