Parco del Gargano, cinque tavoli settoriali per intercettare fondi europei

Parco Nazionale del GarganoSi è tenuta la “Cabina di regia – Sistema Gargano” voluta dall’Ente Parco Nazionale del Gargano, alla quale aderiscono i Comuni della Comunità, il Consorzio di Bonifica del Gargano e l’Autorità Portuale di Manfredonia, per delineare in maniera competente ed organica il futuro del Promontorio e dei suoi cittadini attraverso l’intercettazione di importanti e cospicui fondi europei, utili per realizzare interventi di primaria necessità attesi ormai da tempo e parzialmente realizzati da altre programmazioni territoriali. La cabina di regia è tornata a riunirsi per deliberare i primi concreti impegni.

Il nuovo percorso è stato tracciato dall’Ente Parco e dal suo presidente, Stefano Pecorella, e condiviso dai presenti in modo unanime. Partendo dall’analisi del documento del Ministero sulla coesione territoriale, relativo ai metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari per il periodo di programmazione 2014-2020, la Cabina di Regia ha concordato di predisporre un documento che sintetizzi le posizioni delle istituzioni, in modo tale da rappresentare al meglio le reali esigenze del territorio. Il documento della cabina di regia sarà, quindi, trasmesso sia all’Anci Puglia che alla Regione ed al Ministero – con ipotesi di modifiche e suggerimenti.

Nella riunione, come da ordine del giorno, su indicazione condivisa dal Presidente Pecorella e dai sindaci intervenuti, sono state individuate le aree tematiche dei tavoli settoriali affini a quelle che orienteranno la prossima programmazione. Dopo un approfondimento sui temi più sensibili – come il corretto utilizzo delle risorse idriche, il dissesto idrogeologico, lo sviluppo dell’energia pulita e sostenibile, la competitività dei sistemi produttivi, l’importanza di avviare una seria politica di certificazione del prodotto garganico, la mobilità sostenibile e gli attrattori culturali – si è convenuto all’unanimità di istituire 5 distinti tavoli settoriali interistituzionali: tutela dell’ambiente e rischi ambientali.

L’assemblea ha, inoltre, individuato nel Direttore del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, nel segretario del Comune di San Giovanni Rotondo e nel Direttore del Parco i componenti del tavolo tecnico che avrà cura di predisporre lo schema di funzionamento dell’ufficio comune. “Sono molto soddisfatto dell’unità d’intenti e del senso di responsabilità che giorno per giorno gli amministratori di questo territorio stanno dimostrando – ha dichiarato il Presidente Pecorella -. Finalmente si lavora, ci si confronta e si progetta uno a fianco all’altro con slancio ideale e grande senso di responsabilità. Entro l’estate la Cabina di Regia avrà la teca delle progettualità”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici