Isole Tremiti: torna operazione fondali aperti

Isole-TremitiTorna ‘Fondali aperti’, il progetto che l’Ente parco nazionale del Gargano e l’area marina protetta di Tremiti hanno avviato con l’Associazione “Albatros- Progetto Paolo Pinto”, per formare quattro istruttori subacquei per accompagnare i non vedenti sui fondali delle Diomedee. Dal 3 al 9 giugno il corso subacqueo, interamente finanziato dall’Area marina protetta, è incentrato sulla preparazione di quattro non vedenti alle immersioni sui fondali delle Tremiti.

Iniziativa – ricorda il presidente dell Ente parco, Stefano Pecorella – particolarmente attento nei confronti della “diversa abilità”, già nell’estate del 2012 aveva promosso un corso per la formazione di istruttori e/o guide per l’accompagnamento in mare di subacquei non vedenti, attraverso delle specifiche tecniche didattiche, un operatore qualificato, per ogni diving locale.

“Nessuno deve rimanere indietro ed escluso, perché le Diomedee, così come tutto il Gargano e la sua Area Protetta – aggiunge Pecorella – sono un paradiso che tutti devono poter godere. Quando si parla di sostenibilità dello sviluppo, intendo anche la prerogativa di includere e mettere tutti sullo stesso piano. Con nostra grande soddisfazione – conclude il Presidente- Tremiti sta diventando un laboratorio di successo a cui molti guardano con grande interesse. Possiamo dire di aver vinto la nostra prima scommessa, ridato smalto alle Diomedee, nonché pari diritti e dignità a cittadini ed ospiti”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici