Il Parco porta in tv le ricette dell’area garganica

GarganoConoscere. Molto bello e tanto buono. Il Gargano e la sua Area Protetta hanno incantato ed estasiato la troupe e la produzione di ‘Ricette all’Italiana’ che nei giorni scorsi, grazie al supporto logistico e promozionale dell’Ente Parco, hanno girato ben 6 puntate della nota e seguitissima trasmissione di Rete4. Per tutta la prossima settimana, da lunedì 13 a domenica 19, tutti i giorni (escluso sabato) alle ore 10.50 (domenica alle ore 13), ‘Ricette all’Italiana’ racconterà i saperi ed i sapori del Gargano proseguendo il proprio viaggio tra gli usi e i costumi delle regioni italiane con Ricette di famiglia, all’insegna della tradizione e delle buone ricette di una volta.

Alla conduzione ci saranno Davide Mengacci dai luoghi più suggestivi del Belpaese, coadiuvato dall’inviata d’eccezione Michela Coppa. Ricette all’Italiana svelerà, ogni giorno, un piatto della tradizione grazie ad un volenteroso cuoco improvvisato, legato al proprio territorio e alle particolarità gastronomiche della sua terra. Inoltre,un famoso chef della regione, regalerà una ricetta particolare in grado di stupire qualsiasi commensale. A far da sfondo a questa festa del buongusto alcune tra le più belle attrazioni turistiche del territorio italiano, raccontate dall’inviata Michela Coppa. Dall’Oasi Lago Salso alla Foresta Umbra, dal Lago di Varano alle Isole Tremiti, dalla Basilica di San Michele alla Basilica di Siponto fino agli Eremi di Pulsano, dalle incantevoli coste al sistema di bike sharing intercomunale, e Fondali Aperti, corso di diving per non vedenti.

Si parte da Manfredonia, Monte Sant’Angelo e Carpino, che hanno fatto da base alla troupe e da cui verranno presentati i prodotti tipici della località e da cui verranno preparate ricette della tradizione popolare. Ben sei puntate dedicate all’incredibile varietà di bellezze e attrattive del Parco Nazionale del Gargano, una full immersion tra meraviglie già conosciute e preziosi tesori meno conosciuti al pubblico nazionale come, ad esempio, il Museo Paleontologico di Borgo Celano o i cantieri navali dei maestri d’ascia di Manfredonia. “E’ stata una magnifica esperienza – dichiara il Presidente, l’Avv. Stefano Pecorella. Un’occasione straordinaria per mettere nella vetrina nazionale il nostro territorio che, come dimostrano i fatti, merita questa ribalta”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici