Gino Lisa: Bruxelles impugna il finanziamento. Svista della Regione

pista_gino-lisaUn tavolo tecnico allargato a consiglieri e assessori regionali per mettere a punto azioni a sostegno del progetto di allungamento della pista del Gino Lisa. Lo ha chiesto ed ottenuto il Comitato Vola Gino Lisa, che a Bari, con una delegazione ha manifestato davanti alla Regione dopo le voci sul rischio perdita dei perdita dei fondi FAS. Ma Bruxelles, è certo, la procedura di infrazione sull’utilizzo dei 14 mln di euro da utilizzare per l’aeroporto Gino lisa di Foggia, l’ha aperta. Dalle voci e dai condizionali alle certezze. La conferma arriva direttamente dall’assessore al bilancio della Regione, Leonardo Di Gioia.

Bruxelles ha deciso di impugnare il finanziamento che rientra nell’ambito dei FAS, perché viola il regolamento comunitario materia di libra concorrenza. Di Gioia ricorda il caso dell’aeroporto di Lipsia la cui ristrutturazione, finanziata con fondi comunitari per 350 mln di euro, è stata impugnata e sottoposta a procedura d’infrazione. Per Bruxelles non è possibili utilizzare integralmente il finanziamento. Il Gino Lisa avrebbe così a disposizione circa il 75% dei 14 mnl di euro. E il resto? Dovrebbe sborsarlo la Regione: circa 4 mln di euro. “Non semplice – dice l’assessore Di Gioia – ma troveremo la soluzione “ . Intanto, il prossimo 20 novembre a mezzogiorno scade il termine per la presentazione delle offerte per il bando di gara dei lavori di allungamento della pista del Gino Lisa. Ma il progetto, in realtà resta sospeso, perché la Valutazione di Impatto ambientale è ancora ferma a Roma al Ministero.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici