«Andate e fate discepoli tutti i popoli»

giornata-diocesana-giovani_1In occasione della Giornata Diocesana della Gioventù 2013, Vieste ha visto protagonisti tantissimi giovani, arrivati da quasi tutte le parrocchie , per vivere insieme la Giornata Diocesana della Gioventù improntata sul tema: “Andate e fate discepoli tutti i popoli”. Tanti volti, tanti sorrisi, tanti abbracci… I giovani per natura sono esplosivi, ma in queste occasioni ancora di più riescono a dare il meglio!

Nel pomeriggio nella Parrocchia Gesù Buon Pastore, abbiamo incontrato il Vescovo Michele Castoro che insieme a don Salvatore Miscio, ci ha sollecitati con una serie di semplici e immediate provocazioni: “ Ti senti pietra viva nella tua vita, nella tua parrocchia? Senti che la tua presenza è importante? Nella tua parrocchia ti senti cercato, desiderato e preso per mano?”

I ragazzi sono stati particolarmente coinvolti, perché ognuno, secondo la propria esperienza, è stato chiamato ad interrogarsi…

E naturalmente anche noi, da educatori, abbiamo accolto queste domande e abbiamo lasciato che sedimentassero per ricercare un successivo momento di confronto e di condivisione. Tra di noi questo avviene molto spesso, sia quando il cammino “procede bene”, sia quando rallentiamo il passo perché c’è qualcosa da rivedere, da rimettere in discussione o semplicemente, come noi diciamo: “Abbiamo un po’ perso di vista la bussola”, e le cose sembrano più difficili e meno chiare. E allora, alla luce della Parola, ci confrontiamo e diventa tutto più semplice.

Ci sentiamo pietre vive? Quanto amore, quanta speranza portiamo ai ragazzi? Curiamo i loro sogni e li aiutiamo a diventare protagonisti della loro storia? Testimoniamo che la vita è una meraviglia e che ognuno è nel cuore di Dio come un bene prezioso?

Ovviamente anche se parliamo tanto, le risposte non ce le diamo tutte! Ma ci crediamo. Questo si. Ci crediamo davvero. Sentiamo profondamente che Cristo cambia la vita perché il Suo amore trasforma e il Suo stile ci appassiona e ci “piace”. E allora noi portiamo ai ragazzi questo. Cerchiamo di raccogliere le loro attese e speranze e le custodiamo come un seme fragile che spesso però ha fretta di crescere. Ce ne prendiamo cura con pazienza (davvero tanta!!) e costanza, perché i ragazzi hanno bisogno di sentire che ci sei, che c’è qualcuno che li chiama per nome perché gli vuole bene. Poi aspettiamo i loro tempi e rispettiamo le loro pause e con infinita gratitudine, assistiamo ai loro slanci di generosità e di altruismo.

Questo per noi è “sentirsi vivi”: condividere Cristo con i ragazzi e coinvolgerli in un’esperienza di vita che rende liberi e felici.

La giornata è poi continuata con la marcia delle Palme e la Passione vivente: un fiume di ragazzi in cammino!! Grazie, grazie al nostro caro Vescovo Michele per la sua preziosa presenza e al servizio di Pastorale Giovanile che ci sostiene, incoraggia e consiglia!

Daria PUPILLO e Rossella DE ROSA
Educatrici Gruppo Giovani
Parrocchia Santuario Maria SS. della Libera – Rodi Garganico

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici