UAL: camminando insieme verso il 25°

incontri-UALNel giugno 2013 ricorrerà il 25° anniversario dell’apertura della Casa “Nostra Signora della Sollecitudine” di Rodi Garganico. La Direttrice della Casa, Antonietta Ciavarella, coadiuvata da un gruppo di collaboratori e collaboratrici nel servizio di volontariato, ha predisposto una serie di iniziative, programmate per coinvolgere la ridente cittadina garganica nel sostegno di questa importante opera dell’UAL, che è a vantaggio soprattutto degli anziani e delle persone sole del territorio…

Il primo incontro si è tenuto l’11 dicembre nel salone dell’Albergo “Villa americana”, gentilmente messo a disposizione dai proprietari. I partecipanti sono stati pochi, ma tra essi segnaliamo la presenza del Sindaco di Rodi Garganico, Dott. Nicola Pinto, che ha rivolto il suo saluto beneaugurate, assicurando la vicinanza dell’Amministrazione comunale alla Casa dell’UAL, del vice Sindaco, dell’Assessore ai Servizi Civili e di altri funzionari del Comune. Ha presentato la serata e tutto il programma delle iniziative in preparazione alla celebrazione del 25° della Casa, Gino Padula, grande amico dell’UAL, il quale ha messo in rilievo come quest’Opera sorta a Rodi Garganico rientra in un disegno di grazia da parte della Divina Provvidenza. Relatore sul tema della giornata, che verteva sulla presentazione dell’UAL, è stato il nostro Cappellano Don Luigi Nardella. Dopo una breve introduzione egli ha proiettato un video, attraverso il quale ha presentato la storia dell’UAL dalle sue origini fino ad oggi: la storia di Luigi Battaglini, fondatore dell’UAL, con la sua esperienza di guarigione interiore avuta a Lourdes, ha profondamente toccato il cuore di tutti. Dopo la proiezione ha parlato delle origini della Casa di Rodi, sottolineando il gesto, pieno di amore, fatto da Donna Silvia Cibelli, che alla tarda età di 98 anni ha regalato a don Gennaro tutto quello che aveva per far sorgere quest’opera nel suo paese natìo. Per questo motivo ha invitato il Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale a fare qualche pubblica iniziativa che segnali alla cittadinanza la generosità di questa Donna, che ha lasciato questo grande segno di carità in città. Nella parte conclusiva del suo discorso Don Luigi ha, poi, presentato le difficoltà della Casa, che è a rischio di chiusura a causa del forte passivo della sua gestione. “Se non si trovano benefattori o altre forme di sostegno economico, ha egli concluso, il futuro della Casa è molto oscuro. Noi andiamo avanti con la forza che ci viene dalla fede e nutriamo la speranza che la Vergine Maria ci aprirà una strada” .

Dopo il Cappellano ha dato una breve e toccante testimonianza Tonino Bellizzi, attualmente ospite della Casa di Rodi, ma che è da più di trenta anni ospite delle nostre Case UAL. Egli ha raccontato il bene che ha ricevuto dall’UAL ed ha presentato il bisogno che hanno i disabili e le persone anziane di avere vicini tanti amici, tanti “cirenei”, che li aiutino a portare la loro croce.

A conclusione di tutta la manifestazione ha preso la parola Antonietta Ciavarella, direttrice della Casa, la quale ha ringraziato il Sindaco con tutta l’Amministrazione Comunale per la presenza a questo incontro, ed ha chiesto un forte sostegno morale perché il lavoro impegnativo che si fa verso gli ospiti della Casa non sia turbato da pregiudizi e da altre forme di incomprensioni.

L. N.
(da Missione – Rivista trimestrale della Pia Unione Amici di Lourdes, Anno LX n. 4 Ottobre- dicembre 2012)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici