Concerto Pro UAL del Complesso Bandistico «Città di Rodi Garganico» diretto dal Maestro Raffaele Manuel Padula

complesso bandistico rodiIl periodo natalizio che si era aperto con la serata Pro UAL del 20 dicembre 2012 presso l’Auditorium “Filippo Fiorentino” dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Rodi Garganico, si è chiuso con un evento che si è svolto presso la Sala Convegni dell’Hotel “Villa Americana” il 5 gennaio 2013.

Un numeroso pubblico si è stretto attorno agli ospiti della Casa-famiglia di Rodi Garganico, dedicata alla Madonna della Sollecitudine, per un concerto musicale, offerto questa volta dal Complesso Bandistico “Città di Rodi Garganico” (nella foto in una delle sue esibizioni n.d.r.). Un Complesso che porta avanti la ricca tradizione rodiana in fatto di musica e di bande risalente alla fine dell’Ottocento. Una tradizione che vanta la presenza di ben due bande: “La Banda Rossa” e “La Banda Bianca”, i cui meriti erano riconosciuti non solo a Rodi e nei paesi limitrofi, ma anche all’estero, negli Stati Uniti, dove ad Hoboken (New Jersey) viveva una nutrita colonia di rodiani che, pur se lontana dal paese d’origine, il 2 di luglio continuava a tributare ogni onore, secondo la tradizione, alla nostra Protettrice, la Madonna della Libera.

Di questa serata del 5 gennaio, però, va sottolineata anche la presenza sul podio, a dirigere il Complesso Bandistico, di un giovane Maestro rodiano, Raffaele Manuel Padula, diplomato presso il Conservatorio di Rodi Garganico, sezione staccata del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. Il Maestro Padula è il primo maestro rodiano dopo Giovanni Gallucci, insigne artista e non solo nel campo musicale.

L’evento, se per un verso, come ho detto, ha chiuso il periodo natalizio, si è posto all’interno delle manifestazioni che, attraverso dei momenti di incontro e di riflessione, ci condurranno a festeggiare, nel prossimo giugno, il 25° anniversario della presenza della Casa-famiglia dell’UAL “Madonna della Sollecitudine” a Rodi Garganico.

L’intento della serata è stato illustrato dal Maestro, a dimostrazione della sua personale sensibilità e di quella di tutti gli altri componenti che hanno voluto testimoniare in questo modo quanto radicata sia la presenza dell’UAL nel territorio, come ha ribadito anche il Presidente del Complesso Bandistico, Fernando Albano, che, con Mario Sparvieri ed altri, costituisce il nucleo storico del gruppo. Il linguaggio musicale, poi, proprio per la sua universalità, è particolarmente incisivo e riesce ad accomunare tutti, come ha sottolineato nel suo intervento anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Rodi Garganico, prof.ssa Concita Bisceglie, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Rodi, che ha collaborato nell’organizzazione della serata.

Introdotti dalla giovanissima, ma spigliata annunciatrice, Ilaria Di Fiore, sono stati eseguiti brani di diverso genere: da celebri marce sinfoniche di Adolfo Di Zenzo e Ernesto Abbate, all’Ave Verum di Wolfgang Amadeus Mozart, ad arie di Giacomo Puccini e Frank Erickson, a colonne sonore di Luis Enriquez Bacalov ed Ennio Morricone, per finire con una carrellata di Canti Augurali Natalizi. Sempre viva l’attenzione dei presenti, per la scelta dei brani, per la bravura del Maestro nel dirigere con competenza e vigore, ma anche per l’esecuzione da parte di tutti i componenti del Complesso Bandistico, tra cui si sono distinti i solisti Silvano De Felice alla tromba, Rocco Iocolo al sassofono, Gianluca Scopece al clarinetto.

Nell’intervento di ringraziamento, don Luigi Nardella ha espresso la sua gratitudine nei confronti del Maestro e del Complesso Bandistico per la serata che hanno voluto regalare agli ospiti della Casa-famiglia e a tutti i presenti, auspicando un sempre maggiore coinvolgimento, da parte di tutti, nei confronti della famiglia dell’UAL, per fare in modo che il sogno di Luigi Battaglini, prima, e di Silvia Cibelli, poi, non si interrompa, ma possa proiettarsi ben oltre il traguardo dei venticinque anni che ci si appresta a festeggiare attraverso gli incontri che da qui a giugno ci accompagneranno verso quell’evento, secondo il programma già reso noto e di cui si darà notizia di volta in volta.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici