Il conservatorio musicale Giordano, fucina di giovani talenti

concerto-conservatorio-1Il Conservatorio «U. Giordano» di Rodi Garganico nasce nel 1980 come sezione staccata del Conservatorio di Foggia, in una provincia che, essendo la seconda più estesa d’Italia, è grande per la sua complessità e completezza sia dal punto di vista morfologico del territorio che da quello sociale e culturale degli abitanti e proprio per questa esigenza ci fu la necessità di offrire un servizio alternativo agli abitanti del Gargano. La sede di Rodi Garganico fu istituita grazie all’interessamento del sindaco di allora Teodoro Moretti e dei suoi collaboratori.

Il Conservatorio trovò la sua prima collocazione nei locali adiacenti il Comune, sotto la direzione del M° Ferdinando Sarno e la direzione amministrativa del dott. Adamo D’Errico. Il compianto prof. Stefano Manduzio, che per oltre un ventennio ha coordinato la sede di Rodi, ha tracciato per le nuove generazioni un percorso agevole superando gli ostacoli di carattere burocratico e trovando sempre le soluzioni più idonee per il bene dell’istituzione. Le prime classi in organico furono: Pianoforte, Violino, Violoncello e da subito gli venne affiancata la scuola media annessa.

Nel giro di pochissimi anni Rodi aumentò la propria pianta organica anche grazie alla volontà e alla grande tradizione del Conservatorio in Capitanata; il Conservatorio ebbe tra le sue fila bravissimi insegnanti, attingendo tra l’altro tra i migliori ex-allievi dello stesso Conservatorio di Foggia; oggi è praticamente grande quanto un Conservatorio di provincia, infatti vi sono oltre 300 allievi, 12 unità tra personale A.T.A. e Coadiutore e 52 docenti. I corsi attivi sono: Armonia e Contrappunto, Canto, Chitarra, Clarinetto, Contrabbasso, Corno, Didattica della Musica, Flauto, Pianoforte, Sassofono, Strumenti a Percussione, Tromba e Trombone, Violino, Violoncello e la scuola di Jazz che da alcuni anni sta diventando il fiore all’occhiello del Conservatorio. Infatti ad essa è collegato un festival molto importante che si tiene a Rodi tutte le estati e che è denominato Rodi Jazz Fest; questo evento estivo ha la finalità di portare al grande pubblico nomi di prestigio del panorama jazzistico internazionale con la collaborazione dei docenti del conservatorio stesso organizzando seminari di improvvisazione e ampliando gli orizzonti verso nuovi linguaggi musicali. Il festival ha anche lo scopo di coinvolgere tutti i comuni del Gargano facendone un grande contenitore culturale che, specie in estate, offre agli ospiti che vi soggiornano un’accoglienza turistica di grande spessore.

Un altro contenitore è Musica nel territorio, una rassegna musicale che si articola da giugno a settembre e che vede coinvolti docenti ed allievi delle due sedi di Foggia e di Rodi Garganico e che offre a tutto il territorio la possibilità di conoscere il valore dell’offerta formativa dell’istituto. Dal 1992 il Conservatorio fu dislocato presso una ex scuola materna ed attualmente ha sede in una struttura prestigiosa per il territorio, completa in ogni suo aspetto tecnico e dotata di un moderno auditorium e di un anfiteatro all’aperto per le manifestazioni più imponenti. Nel corso degli anni i docenti si sono sempre distinti per le loro qualità e capacità di portare avanti progetti di grande spessore artistico, seguendo il più delle volte strade alternative a quelle che di solito si seguono in altri Istituti, creando così una moderna ed accattivante offerta.

L‘attuale dirigenza vede il dott. Enrico Sannoner quale presidente, il M° Francesco Di Lernia direttore, affiancati dai due coordinatori vicari, prof. Michele Castelluccia e prof. Giuseppe Spagnoli, che da oltre un decennio sono i responsabili della sede di Rodi Garganico.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici