Croazia in Europa tramite Foggia

provincia_foggiaSi è tenuto a Palazzo Dogana, il primo tavolo di coordinamento tecnico per le attività di Gemellaggio tra la Provincia di Foggia e la Croazia. Il Coordinamento Provinciale nasce dall’esigenza di promuovere azioni di gemellaggio con la Croazia per creare legami socio-culturali con i Paesi membri dell’Unione Europea. L’incontro è stato programmato dopo il convegno tenutosi a Rodi Garganico nel mese di maggio, alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica di Croazia, Damir Grubisa.

Nel suo intervento, il Commissario straordinario della Provincia, Fabio Costantini, ha ribadito la posizione strategica della Provincia di Foggia nel programma di promozione delle attività di interscambio socio-culturale tra cittadini europei, sottolineando, il ruolo di coordinamento del Comitato provinciale permanente per le Azioni di Gemellaggio. Giuseppe Valerio, sul tema, ha garantito il supporto operativo e tecnico dell’AICCRE (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa). A breve si terranno ulteriori incontri programmatici per definire i prossimi obiettivi del progetto, a partire dalla Contea di Sisak – Moslavina che nel maggio scorso, a Rodi, ha richiesto la sottoscrizione di un patto di gemellaggio con la Provincia di Foggia.

Oltre al Commissario Straordinario dell’Amministrazione provinciale di Foggia, Fabio Costantini, alla riunione hanno partecipato il dirigente dell’Ufficio di Coordinamento per le Azioni di Gemellaggio, Micky de Finis, il Segretario Aiccre Puglia, Giuseppe Valerio, il Presidente del Comitato Permanente per le Azioni di Gemellaggio della Provincia di Foggia, Emilio Gaeta, i rappresentanti tecnici e istituzionali dei Comuni di: Foggia, Cerignola, Biccari, Lucera, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, Peschici, San Giovanni Rotondo e Vieste. Sono intervenute inoltre, le Associazioni Amici della Croazia e Ponte di Luce, quest’ultima particolarmente coinvolta nell’iniziativa portata avanti dalla Provincia di Foggia. Si tratta di un «gemellaggio » particolare perché a breve la Croazia diventerà un paese a tutti gli effetti componente della «grande famiglia» dell’Unione Europea.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici