Tribunale di Lucera, nuovo appello contro la soppressione

tribunale_rodiPoco più di un mese al 13 settembre quando il tribunale di Lucera e le sue sedi distaccate di Apricena e Rodi Garganico, saranno chiusi come vuole la riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Poco più di un mese per evitare che la spending review si abbatta sulla giustizia in Capitanata. E così, sabato mattina, una delegazione di avvocati, sindaci e rappresentanti di sette Comuni dell’area nord del Gargano hanno incontrato il presidente del tribunale di Foggia, Domenico De Facendis.

Un incontro privato nel corso del quale è stato chiesto al presidente di scrivere al Governo per «esprimere parere favorevole alla prosecuzione dell’attività giudiziaria nei locali che ospitano la sede distaccata di Rodi Garganico». Un estremo tentativo visto che si tratta di un parere non vincolante: l’ultima decisione spetta al Ministero della Giustizia. Uno sforzo, quello di ieri, almeno per chiedere che l’attività prosegua – per qualche anno – nella sede di Rodi Garganico: in modo da smaltire i carichi pendenti ed evitare viaggi di oltre 100 chilometri per raggiungere il tribunale di Foggia. Anche perché quello di Lucera è un circondario importante e che coinvolge anche quella parte di territorio, dove opera la cosiddetta «faida», la mafia del Gargano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici