Reperti archeologici scoperti dalla Guardia di Finanza

guardia-di-finanzaQuaranta reperti archeologici, risalenti al X-XI secolo avanti Cristo sono stati scoperti dai militari della Guardia di Finanza nelle campagne di Ischitella. La scoperta è avvenuta nel corso di alcuni controlli finalizzati alla tutela del patrimonio archeologico sul Gargano e, in particolare, a seguito della scoperta di scheletri e reperti sul Monte Civita.

Il materiale rivenuto – reperti in bronzo in parte intera e frammenti – è stato valutato dalla Soprintendenza ai beni archeologici e considerato “di enorme interesse storico-archeologico”. L’area interessata è stata sequestrata per prevenire tentativi di scavi clandestini. Il materiale portato alla luce sarà oggetto di catalogazione da parte della Soprintendenza ai beni archeologici di Taranto.

Luca Pernice

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici