Intimidazioni al Marina di Rodi Garganico: la Cidonio annulla tutte le manifestazioni al porto

Porto turistico di Rodi GarganicoNon ha tardato ad arrivare la presa di posizione – ferma e determinata – da parte dell’impresa Pietro Cidonio Spa, società che ha realizzato e gestisce il Marina di Rodi Garganico, dopo che negli ultimi mesi è stata fatta bersaglio di una serie di atti intimidatori culminati sabato scorso nel ferimento di uno dei suoi dipendenti, colpito assieme ad un suo ospite da una scarica di pallettoni nell’appartamento preso in affitto nel quartiere Fontana.

“Con il presente comunicato si intende dare massima evidenza alla insostenibile situazione susseguente al noto ennesimo atto omicida tentato in danno di nostro personale dipendente.

La Scrivente Società – prosegue la nota diramata dall’Impresa Pietro Cidonio SpA – comunica pertanto di non poter concedere il proprio assenso a tenere il programmato spettacolo dell’Artista Katia Ricciarelli nell’Area Portuale del Marina di Rodi Garganico, ritenendolo, così come ogni qualsivoglia manifestazione e/o spettacolo, incompatibile con la seria e profonda riflessione che si impone sui gravi fatti accaduti”.

Ne consegue che per lo spettacolo dell’artista e cittadina onoraria Katia Ricciarelli programmato per Domenica 25 Agosto 2013 così come per ogni altra manifestazione, il comitato feste – che peraltro appena pochi giorni fa aveva divulgato il programma dei solenni festeggiamenti in onore di San Rocco indicando nel piazzale del porto il luogo deputato ad ospitare la serata conclusiva dell’evento – dovrà in tutta fretta trovare una nuova location che possa accogliere i potenziali spettatori.

10 commenti

  1. Annunziata Colafrancesco

    Si ritorna alla piazza Centrale…ed era anche ora!

  2. Marco Sciarra

    Nunzia tu hai idea vero di cosa significa in termini di sicurezza e pubblica incolumità tenere una manifestazione di un certo spessore in un luogo come piazza Rovelli?

  3. Annunziata Colafrancesco

    E perchè negl’anni d’oro come si faceva? Marco ma ti ricordi gli artisti che sono venuti a Rodi negli anni 80? altro che mummie imbalsamate!

  4. Marco Sciarra

    I tempi cambiano e le normative pure, non devo certo dirtelo io. Piazza Rovelli tutto sommato è un buco e non a caso già da tanti anni il palco viene montato lateralmente anziché frontalmente rispetto a chi ha accesso alla piazza. E poi non sarebbero troppo sacrificate le attività commerciali che hanno i tavolini proprio lì?

  5. NoonZiamai Che Cawskji

    Falso in atti pubblici, truffa ai danni dello Stato, inquinamento ambientale. questi sono tra i reati più importanti di cui sono accusati i due dirigenti della cidonio spa (Marco Rinaldi e Matteo Canu) per le mancate bonifiche alla maddalena, all’epoca del g8 del 2009. questo fatto esula naturalmente dalla sparatoria, in relazione alla quale la Cidonio è liberissima di comportarsi in assoluta libertà (non si è ancora, o almeno apertamente, amici di Bertolaso, anche se il filone ipocrita della captatio benevolentiae rimane quello) ma si ricollega ad una mia bizzarra manìa, quella di volerci veder chiaro per amore dell’onestà, semplicemente, e delle meraviglie del territorio quando vengono straziate.

  6. Annunziata Colafrancesco

    Marco l’ubicazione è sempre stata la stessa… hanno voluto stravolgere le sorti di Rodi e ora si raccolgono i frutti, e mi pare che siano frutti marci… i bar in Piazza Rovelli ci perdono ugualmente, con o senza programmazione di spettacolo, perchè non si diventa ricchi ed appagati con solo 20 giorni di lavoro estivo… sono al collasso ugualmente…

  7. Annunziata Colafrancesco

    Anche se la gente sorride ugualmente… ma dietro al sorriso c’è la disperazione.

  8. Annunziata Colafrancesco

    Che se poi vai a ritroso nel tempo e ripercorri le varie tappe, per uno strano e ambiguo sortileggio, pare che Rodi abbia iniziato la sua ascesa al declino proprio dalla prima volte che si spostò lo spettacolo della festa di San Rocco giù al mare. Pensaci…

  9. Marco Sciarra

    Concordo con te sul fatto che sia un brutto momento per tutti e che il porto ha accentuato la mancanza di presenze in paese, ma non certo per questo la stagione si è ridotta a 20 giorni (e forse anche meno) con le relative conseguenze che tutti conosciamo. Personalmente tendo sempre a non generalizzare e anche in questo caso prima di esprimere giudizi preferisco attendere di conoscere a fondo la situazione. Per il resto il mio pensiero te l’ho espresso già de visu e quindi sarebbe inutile ribadirlo, anche perché non ritengo che facebook sia il luogo più indicato per dibattere su argomenti così complessi.

  10. Annunziata Colafrancesco

    Una donna parla provando rimembranze nostalgiche… e in fondo la vecchia Rodi così pulsante di vita, negozietti, souvenir, quella Rodi dove in Piazza Rovelli in piena estate sentivi l’esplosione del calore e del caos, è un ricordo che ti lascia dell’amaro in bocca, la sensazione della vita che pian piano si scolora delle tinte forti, per dar spazio a quelle sbiadite… ecco tutto. Il porto ha leggermente contribuito a sminuire il centro del paese e a raffreddare gli animi. Ciao Marco, amico mio è sempre bello parlare con te. Buona giornata.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici