INAIL: in Puglia irregolari il 90 per cento delle imprese controllate

cantiere-edileNel 2012 in Puglia l’88,5% delle aziende sottoposte ad accertamento ispettivo da parte dell’Inail sono risultate irregolari (1.163 su un totale di 1.314); l’attività ispettiva ha permesso di regolarizzare 3.694 lavoratori, 205 dei quali erano completamente «in nero», e 196 in qualità di «altri soggetti», cioè collaboratori famigliari e soci. Le cifre dell’attività di vigilanza assicurativa svolta l’anno scorso sono state rese note dall’Inail Puglia.

I controlli consentiranno di recuperare come «premi» poco meno di cinque milioni di euro. «È evidente – dichiara il direttore regionale dell’Inail Puglia, Giovanni Asaro – che utilizzare al meglio gli strumenti di pianificazione, anche tramite l’incrocio delle informazioni presenti nelle diverse banche dati disponibili, consente di realizzare controlli più mirati e di centrare meglio il bersaglio verso categorie, tipologie di aziende e soggetti con un elevato rischio di lavoro nero, evasione o elusione contributiva».

Nel 2012 i funzionari di vigilanza Inail hanno partecipato anche alla campagna di ispezioni nell’ambito del progetto speciale «Mattone sicuro » disposto dal ministero del Lavoro sulla sicurezza nei cantieri edili. In questo contesto sono stati recuperati 150.000 euro e regolarizzati 87 lavoratori, 19 dei quali erano ‘in nero’. Nel settore degli incidenti sul lavoro, l’anno scorso l’Inail ha eseguito 326 controlli, dei quali 113 per infortuni mortali, 106 per infortuni gravi, 17 per infortuni durante viaggi di trasferimento casa-lavoro, 31 per malattie professionali e 59 per infortuni di altro genere.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici