Tribubale di Rodi: è l’ora delle polemiche

protesta-tribunale-rodi-10La protesta non arretra nel cuore del Gargano. Ieri nuova manifestazione a Rodi nel­la sezione distaccata del tribunale di Lucera. Se­de soppressa ma al momen­to appesa al filo sottile della sospensiva concessa dal Tar. Ma non si placano nep­pure le polemiche dopo l’in­tervista del presidente del­la sezione fallimentare del tribunale di Foggia, Costan­zo Cea. Muove all’attacco il comitato per la tutela del tri­bunale di Rodi Garganico.

«Se Cea conosce situazioni di illegalità, rappor­ti opachi che a suo dire si consumavano nei pic­coli tribunali, dovuti a commistioni tra funzionari, forse anche giudici ed avvocati, faccia i no­mi a chi di dovere non sparando nel mucchio, facendo demagogia» dichiara a muso duro il presidente del Comitato, Domenico Afferrante che non lesina critiche anche all’Ordine degli avvocati e agli organi istituzionali che non han­no replicato alle considerazioni del presidente Cea. Al magistrato viene anche contestata l’af­fermazione sul fatto che proteste e ricorsi stan­no creato un deficit di giustizia per i cittadini.

«Noi oligarchi – ironizza Ferrante riprendendo un’espressione di Cea – abbiamo solo fatto quanto ci è ancora consentito dalla legge: ricor­so al Tar avverso il provvedimento ministeria­le. In ossequio ai detti provvedimenti giudizia­ri il tribunale di Rodi doveva essere funzionan­te. Reclamiamo l’applicazione di un provvedi­mento emesso da un giudice, fino ad oggi disat­teso, illegittimamente». Afferrante ricorda al presidente Cea le difficoltà per la situazione oro­grafica del Gargano.

«Certo, non sono proble­mi che riguardano chi abita a Foggia ma provas­se, chi vi abita ed ivi opera, ad immedesimarsi nelle situazioni altrui – conclude Afferrante – troverà le risposte ai suoi dubbi e alle sue attua­li granitiche certezze».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici