Rivoluzione a scuola: iscrizioni solo via web

istituto-superiore-del-giudiceTra pochi giorni oltre un milione e mezzo di famiglie italiane dovranno vedersela con computer e moduli elettronici per iscrivere i propri figli al primo anno della scuola elementare, media e superiore. Il d -day delle iscrizioni scola­stiche online è infatti fissato per lunedì 21 gennaio: si potranno scaricare e inviare i moduli via Internet fino a giovedì 28 febbraio. Chi dovrà iscrivere i figli alla scuola dell’infan­zia potrà farlo invece con i tradizio­nali moduli cartacei. Per quanto riguarda, invece registri elettronici, pagelle in Rete e comunicazioni alle famiglie via Internet – tutto reso obbligatorio dallo scorso settembre – le scuole possono attendere an­cora qualche mese per organizzarsi grazie al fatto che il Ministero con­sidera quello in corso “un anno di transizione”. Alcuni istituti si sono già attrezzati, altri lo faranno quanto prima. A premere il pedale dell’ accelera­tore sulla cosiddetta “demateraliz­zazione” di tutti i supporti cartacei nella scuola è stato l’ex premier Ma­rio Monti con la legge sulla revisio­ne della spesa pubblica entrata in vigore lo scorso ferragosto. Il nostro Paese, alle prese con la crisi deve ri­sparmiare su tutto, compresi i moduli di iscrizione, i registri e le pa­gelle. Un risparmio che dovrebbe essere consistente visto che ogni hanno in Italia si stampano oltre 6 milioni e 800mila pagelle, si acqui­stano quasi un milione di registri e si stampano più di un milione e 670mila moduli per le iscrizioni. Ma l’anno scorso, con l’iscrizione onli­ne facoltativa per scuole e genitori, furono appena 5.319 le famiglie ita­liane che utilizzarono la novità. Le prime iscrizioni online della scuola italiana si svolgeranno in tre fasi. Nella prima, entro il 21 gen­naio, le scuole dovranno predi­sporre i moduli di iscrizione che le famiglie troveranno al link scuolainchiaro del sito www.istruzio­ne.it. La seconda fase è a carico del­le famiglie: basterà registrarsi e in­viare la domanda attraverso l’Indi­rizzo www.iscrizioni.istruzione.it. Attraverso una e- mail, il sistema av­viserà le famiglie – “che potranno in ogni momento seguire l’iter del­la domanda inoltrata” – dell’ avve­nuta registrazione dell’istanza. In­fine, le scuole tratteranno le domande inviate dai genitori. E per coloro che avessero difficoltà o non fossero attrezzati di computer a ca­sa “saranno le istituzioni scolasti­che destinatarie delle domande” a offrire “un servizio di supporto”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici