Nonostante il TAR, chiuso il tribunale di Rodi: è caos

protesta-tribunale-rodi-3Il tribunale di Rodi Garganico, nonostante la sospensiva del TAR Puglia, da sabato scorso è chiuso: il personale dipendente è già stato trasferito a Foggia, mentre si è in attesa del trasferimento dei fascicoli. Tutto questo non sta bene agli avvocati del Gargano che questa mattina hanno organizzato un presidio permanente per protestare contro la chiusura anticipata.

“Anticipata e illegale – dice con rabbia al tg di Teleradioerre, Sabatino Del Priore, presidente del comitato Avvocati Garganici -. “E’ assurdo quello che sta succedendo a Rodi. Il TAR ci ha dato ragione due volte: il 6 settembre accogliendo il nostro ricorso e l’altro ieri quando ha confermato la sospensiva delle misure di soppressione della sezione distaccata del tribunale rodiano. Con carte alla mano – aggiunge Del Priore – abbiamo tutto il diritto di protestare e di applicare la legge, chiedendo la riapertura del nostro ufficio giudiziario. I vertici del tribunale di Foggia sono stati invitati a riaprire la sezione di Rodi e a far rientrare il personale. Se ciò non dovesse avvenire entro domani, siamo disposti ad applicare l’esecuzione coattiva del TAR”.

Questa mattina a dar man forte agli avvocati c’erano le associazioni del territorio e il mondo della scuola, assenti i politici. “I nostri politici sono latitanti – ha ribadito Del Priore -, lo sono sempre stati. Non hanno fatto niente, a differenza di quelli del nord che sono stati sempre al fianco degli avvocati e sono scesi in prima linea per difendere i propri tribunali. Qui da noi, invece, i vari consiglieri regionali, parlamentari e senatori, si sono subito tirati indietro e soprattutto rassegnati. Noi no, e continueremo a lottare”.

Saverio Serlenga

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici