Ferrovie, arriva Italo sulla linea Adriatica

trenoI pendolari sono stati i primi ad accorgersene, durante le appena trascorse vacanze natalizie: sulle linee ferroviarie da Nord verso Sud e viceversa sono tornati i treni notturni a lunga percorrenza e per i passeggeri diretti a Milano non è più obbligatoria la fermata, con cambio di treno, nella stazione di Bologna. Non più tardi di un anno fa Trenitalia annunciava un piano di riduzione corse proprio sulla lunga percorrenza e un drastico taglio dei treni «storici» che avevano avvicinato per decenni le località più estreme della penisola. Ne erano seguite proteste anche furibonde, la Regione Puglia aveva minacciato azioni legali contro l’azienda ferroviaria che sembrava proiettata ad assicurare i maggiori sforzi sui collegamenti più redditizi dell’alta velocità, trascurando le linee più marginali a minor gettito e soprattutto i collegamenti con le regioni del Mezzogiorno.

Adesso il cambio di strategia sembra dettato dall’arrivo di gran carriera del vettore privato «Italo» del gruppo Ntv (nuovo trasporto viaggiatori) che dopo aver esordito sulla Milano-Roma ora pare intenzionato a estendere il suo raggio d’azione anche sulle altre direttrici e in particolar modo sulla linea Adriatica. In particolare – informano alcuni ferrovieri – Ntv starebbe già svolgendo alcuni test sulla Bologna-Ancona per verificarne la capacità di interconnessione fra due linee, la linea prima “normale” l’altra dell’alta velocità. Prove tecniche finalizzate a proseguire sul resto della dorsale, se saranno confermate le voci che accreditano l’approdo di Ntv «entro giugno» nella stazione di Bari. Si amplificherebbe in tal modo anche per i passeggeri foggiani un’offerta commerciale del trasporto ferroviario che, soltanto qualche mese fa, sembrava destinata a un irriducibile ridimensionamento.

Macchinisti e personale viaggiante di Trenitalia non ne fanno mistero e anzi attribuiscono il ripristino dei vecchi treni all’arrivo «ormai imminente» della concorrenza. Tant’è vero che Trenitalia per rintuzzare l’offensiva starebbe pensando di rimodulare da marzo anche i collegamenti sulla linea Bari-Roma con il primo treno del mattino che potrebbe arrivare a destinazione alla stazione Termini già entro le ore 9.30 (oggi avviene due ore più tardi). Per i pendolari e i passeggeri abituati a viaggiare in treno si tratta naturalmente di buone notizie destinate a ripagare i disagi sopportati negli ultimi tempi. Non a caso il cambio di orario dei treni a lunga percorrenza è stato commentato quasi con stupore dai passeggeri foggiani tornati a casa per il Natale.

I macchinisti sottolineano come, in questo cambio di strategia, lo snodo di Bologna oggi non venga più considerato come stazione di scambio per i treni che viaggiano sulla linea Adriatica: «Oggi possiamo percorrere – dicono – la linea ferroviaria che c’era prima per arrivare a Milano centrale». Fino a poco tempo fa invece, giova ricordarlo, per i passeggeri diretti nel capoluogo lombardo era obbligatorio scendere nella stazione felsinea e attendere il Frecciarossa che viaggia sull’alta capacità (in arrivo da Parma), pagando il relativo supplemento. Altre novità tecniche in vista, per quanto riguarda Trenitalia, vengono annunciate anche sulla neonata linea dell’alta capacità nel tratto già operativo Foggia-Orsara: i treni lungo questa linea possono viaggiare a una media di 160 chilometri orari. A breve, inoltre, sempre stando alle indiscrezioni raccolte tra gli addetti ai lavori i convogli oggi impiegati sulle linee non servite dall’alta velocità o capacità saranno sostituiti con gli Etr 600, i «Pendolini» oggi impiegati sull’alta velocità. Per i nuovi Frecciarossa sono, infatti, previsti i più moderni Etr 1000.

Massimo Levantaci

1 Commento

  1. Secondo me per far correre questi treni veloci anche la linea Adriatica in alcuni punti necessita di un ammodernamento

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici