Eletto il nuovo rettore dell’Università dauna

universita-di-foggiaMaurizio Ricci è il nuovo rettore dell’Università, il terzo dell’Ateneo dauno nei suoi tre lustri da Università autonoma. Ricci è stato eletto ieri alla seconda tornata di votazioni, con 332 voti. Un applauso e la stretta di mano del rettore uscente Giulio Volpe hanno salutato il risultato. Ricci s’insedierà il primo novembre e rimarrà in carica fino al 31 ottobre 2019. Scontata la sua elezione dopo che era rimasto l’unico candidato, a seguito del ritiro di Andrea Di Liddo, Maria Pia Foschino Barbaro e Lorenzo Lo Muzio. Alta l’affluenza al voto: 617 i votanti (di cui 327 docenti, 28 studenti, 262 componenti del personale tecnico amministrativo con voto pesato pari a 21 voti); 32 schede bianche, 11 nulle.

Il primo pensiero del neo-rettore ai tre ex rivali: «Ringrazio tutti coloro che mi hanno eletto, in particolare i prof. Andrea Di Liddo, Maria Pia Foschino Barbaro e Lorenzo Lo Muzio, che ritirando la propria candidatura hanno favorito la ricomposizione e l’unità dell’Ateneo. La mia azione di governo, quando entrerò in carica – ha detto Ricci – sarà finalizzata alla partecipazione e al coinvolgimento di tutte le componenti: docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti, nelle scelte strategiche dell’Università. Solo attraverso la coesione si può garantire il raggiungimento del duplice obiettivo, del mantenimento dell’autonomia e del consolidamento dell’Ateneo».

Per il direttore del dipartimento di Giurisprudenza questa è la terza scalata alla carica di rettore, dopo essersi candidato nel 2005 (quando venne confermato Antonio Musico) e nel 2008 (quando fu eletto l’attuale rettore uscente, Giuliano Volpe). Il neo-rettore dovrà dimettersi per incompatiibilità dalla carica di direttore del dipartimento di Giurisprudenza e indire, dopo l’insediamento, elezioni per il nuovo direttore. Ci sono stati casi di doppio incarico (all’Università La Sapienza di Roma), ma risalgono a prima della riforma Gelmini, quando il preside di facoltà aveva incombenze minori rispetto al direttore di dipartimento.

A Ricci le congratulazioni di Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione. «Diventa rettore in un momento particolarmente delicato e importante per la storia dell’ateneo dauno, ancora sospeso tra un presente difficile e un futuro nebuloso per via dei pesantissimi tagli», scrive De Leonardis.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici