Direzione Marittima della Puglia: “divertirsi rispettando le regole”

guardia-costieraIn seguito ai recenti avvenimenti di cronaca avvenuti nei mari italiani a causa del mancato rispetto delle norme di sicurezza e delle regole di civile convivenza, che hanno messo a rischio la sicurezza altrui con comportamenti pericolosi, la Direzione Marittima della Puglia e Basilicata Jonica, ritiene necessario porre nuovamente l’accento sui pericoli causati dall’interferenza tra imbarcazioni e bagnanti, sensibilizzando con alcuni consigli l’utenza diportistica sulla rigorosa osservanza dei limiti di velocità e di distanza da parte delle imbarcazioni.

Tra le varie norme di sicurezza si rammenta di:

· Spegnere il motore e usare i remi quando si è nella fascia dei 300 metri dalla spiaggia o in specchi acquei in cui vi sono bagnanti;

· Non trasportare mai un numero di persone superiore a quello per cui la barca è stata abilitata, distribuendo bene il carico a bordo;

· Fare attenzione ai galleggianti dei subacquei (bandiera rossa e striscia diagonale bianca) moderando la velocità e navigando a più di 100 metri di distanza;

· Verificare, sempre, prima di intraprendere qualsiasi navigazione le condizioni meteomarine.

In particolare agli appassionati di acquascooter si ricorda di:

· Indossare sempre e far indossare al passeggero una muta galleggiante o una cintura di salvataggio;

· Usare gli appositi corridoi di lancio per la partenza ed il rientro, procedendo a lento moto (non oltre 3 nodi), tenendo il tubo di scarico sotto il pelo dell’acqua;

· Navigare solo di giorno, alla distanza consentita dalle Ordinanze delle locali Autorità Marittime.

Infine, quanto ai bagnanti si confida nel rispetto dei limiti di sicurezza e dei divieti esistenti in prossimità dei porti e dei corridoi di lancio.

Tutti i Comandi della Guardia Costiera regionale saranno impegnati per garantire, attraverso la presenza di personale del Corpo nei periodi di massimo afflusso lungo le coste, una maggiore sicurezza ai bagnanti sulle spiagge e in acqua, con particolare attenzione ai siti considerati di più intensa affluenza turistica balneare, nel periodo clou della stagione estiva.

Per ogni emergenza potrà essere utilizzato il numero gratuito 1530.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici