Sindaci all’unisono per il contrasto all’erosione delle coste garganiche

mareggiataUn documento congiunto trasmesso alla Regione Puglia e alle altre autorità regionali competenti affinché vengano individuati appositi canali di finanziamento, a vari livelli, per definire esattamente le cause dell’erosione nell’ambito della unità fisiografica di riferimento. E’ quanto hanno sottoscritto i sindaci dei Comuni di Cagnano Varano, Nicola Tavaglione, di Ischitella, Pietro Colecchia e di Rodi Garganico, Nicola Pinto. Soddisfatto il presidente del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, Giancarlo Frattarolo. “Un costruttivo esempio di collaborazione istituzionale per affrontare e risolvere la problematica dell’erosione delle coste garganiche”. L’accordo prevede anche il coinvolgimento di altri territori contermini e la realizzazione delle opere necessarie ad arginare il fenomeno, da eseguirsi sotto l’egida regionale e in collaborazione con la comunità scientifica e con altri enti sovracomunali competenti sul territorio”.

Il fenomeno dell’erosione costiera, causato dall’innalzamento del livello medio del mare e acutizzato dalle periodiche e violente mareggiate, è ben noto alla Regione Puglia anche per gli studi eseguiti in occasione della redazione del Piano Regionale delle Coste. Le disastrose conseguenze riguardano sia gli aspetti paesaggistico ambientali (cancellazione di interi tratti di costa ed attacco ai delicati sistemi di dune ed aree retrodunali), sia quelli infrastrutturali (danneggiamenti di viabilità pedonale e potenziale rischio per quella stradale di rilevanza provinciale) ed economici (riduzione o totale perdita di arenili in concessione a fini turistico–ricreativi, difficoltà per i collegamenti).

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici