Proposta di legge per salvaguardare gli agrumeti del Gargano

agrumi-garganoGli agrumeti del Gargano saranno salvaguardati. Presentata una proposta di legge, prima firmataria Colomba Mongiello, componente della Commissione agricoltura della Camera. Il provvedimento prevede che vengano emanate “Disposizioni per il ripristino, il recupero, la manutenzione e la salvaguardia degli agrumeti caratteristici del territorio insulare e delle fasce costiere”; relatore l’on. Paolo Russo.

«Questa produzione – ricorda Colomba Mongiello – è tra le più tipiche del Belpaese, ma rischia di scomparire a causa dell’incremento dei costi di produzione e della pressione antropica su porzioni di territorio molto delicati sotto il profilo idrogeologico. Il calo produttivo è costante da oltre un decennio, così come l’abbandono di aziende la cui gestione è tanto complicata quanto poco remunerativa».

La proposta prevede la concessione di contributi annuali per la manutenzione ordinaria e una tantum per il recupero di agrumeti abbandonati. Altro punto qualificante è il rafforzamento del ruolo dei consorzi per il miglioramento e l’innovazione dei processi produttivi. Si concretizza, dunque, il progetto, agognato da sempre, di custodire un patrimonio ambientale di notevole importanza, non tanto in termini economici, quanto sotto l’aspetto paesaggistico e storico. L’agronomo Nello Biscotti sottolinea che l’agrumicoltura è la «Nostra storia, fatta di tipologie, sapori, caratteristiche e peculiarità di questa parte del territorio garganico». Si va, finalmente, verso un provvedimento legislativo che guarda a quest’altra eccellenza del Gargano, in termini propositivi per garantire la sopravvivenza di un patrimonio che ha assicurato a tante generazioni occupazione.

1 Commento

  1. Eduardo Gemminni

    Ottima iniziativa,era ora!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici